Connect with us

Appuntamenti

Arriva il Patriarca Verde

Mobilitazione ellenica pan-salentina per la visita storica del Patriarca ecumenico Bartolomeo in Salento: riceverà una laurea honoris causa in archeologia e la cittidnanza onoraria dall’Unione dei paesi ellenofoni della Grecìa

Pubblicato

il

Arriva domani il Patriarca Ecumenico Bartolomeo. L’aereo del Patriarca atterrerà all’aeroporto di Brindisi nelle prime ore del pomeriggio. Il Patriarca sarà accolto dal suo Vicario in Italia, il Metropolita Gennadios e dall’Arcivescovo di Lecce S.E. Domenico d’Ambrosio.

Il Patriarca Ecumenico è stato invitato dal Senato Accademico dell’Università del Salento per il conferimento della Laura Honoris Causa in archeologia. Promotore dell’iniziativa accademica è stato il professore Francesco D’Andria, archeologo di fama internazionale e scopritore della tomba dell’apostolo Filippo a Hierapolis in Turchia.

In seguito l’Unione dei paesi ellenofoni della Grecìa Salentina attraverso il suo presidente Ivan Stomeo ha invitato il Patriarca Ecumenico per il conferimento della Cittadinanza Onoraria.

Nel programma Ufficiale è stata inserita per ovvi motivi anche la Comunità Ellenica del Grande Salento che incontrerà il Patriarca Ecumenico presso il Palazzo Bernardini a Lecce domenica 4 dicembre, ultimo giorno della visita patriarcale.

A tale proposito il presidente Ioannis Davilis ha dichiarato: Il nostro coinvolgimento diretto alla storica visita patriarcale in Salento ci commuove e ci soleva veramente le anime. Il Patriarca Ecumenico Bartolomeo noto anche come “il Patriarca verde”, per il suo impegno in difesa della natura e del creato, arriva nel nostro territorio in un momento di grandi problematiche ecologiche e speculazioni ambientali. Ci piace credere che la sua venuta sia un segno non determinato dal caso ed aspettiamo da parte sua un gesto di immensa valenza morale e spirituale in questo senso…”.

patriarcaEcco il programma dei quattro giorni di visita del Patriarca Ecumenico in Salento.

Giovedì 1° dicembre, alle 19, il Patriarca sarà al Duomo di Lecce Preghiera Ecumenica con S.E. Domenico Umberto D’Ambrosio, Arcivescovo dell’Arcidiocesi di Lecce.  Parteciperanno tutti i vescovi della Metropolia di Lecce. Gli arcivescovi di Otranto e Brindisi- Ostuni, i Vescovi di Nardò-Gallipoli e Ugento-Santa Maria di Leuca.

Venerdì 2, alle 10, al Centro Congressi-Ecotekne di Lecce il conferimento da parte dell’Università del Salento della Laurea magistrale Honoris Causa in Archeologia.  Laudatio di Sua Santità il Patriarca Bartolomeo I da parte del Prof. Francesco d’Andria Lectio Magistralis di Sua Santità il Patriarca su un tema a Sua scelta Saluto in musica del Coro Polifonico dell’Università del Salento. Alle 15, visita all’Abbazia di Santa Maria di Cerrate a Squinzano. Alle 18,  visita al Monastero delle Benedettine a Lecce.

Sabato 3, alle 10, presso il Castello di Castrignano dei Greci, conferimento della Cittadinanza Onoraria della Grecìa Salentina. Alle 11,30, visita alla Cripta di Santa Cristina a Carpignano Salentino. Alle 18, al Castello De’Monti di Corigliano d’Otranto, festa per i 25 anni del Patriarcato di Sua Santità Bartolomeo ed incontro con la popolazione della Grecìa Salentina. Domenica 4, alle 10, presso la Chiesa Ortodossa di San Nicola in Via Ascanio Grandi a Lecce, Solenne e Divina Liturgia Patriarcale, in presenza di S.E. Domenico Umberto D’Ambrosio, Arcivescovo dell’Arcidiocesi di Lecce. A seguire incontro con i fedeli ortodossi. Alle 13, presso Palazzo Bernardini, sempre a Lecce, Benedizione della Biblioteca della Metropoli Ortodossa d’Italia “Kalinikos Lystron” ed incontro con la Comunità Ellenica del Grande Salento.

Appuntamenti

“Uno Nessuno Centomila”, Lo Verso in scena a Casarano

Giovedì 12 dicembre nell’Auditorium Comunale lo spettacolo vincitore del “Premio Delia Cajelli  2018”

Pubblicato

il

A tre anni dal debutto, dopo 400 repliche nei più importanti festival e teatri nazionali ed internazionali e oltre 350mila spettatori, Ergo Sum Produzioni, in collaborazione con l’assessorato alla cultura di Casarano, rendono omaggio  a Luigi Pirandello portando in scena la sua opera chiave: “Uno nessuno Centomila” con Enrico Lo Verso, adattamento e regia di Alessandra Pizzi.

Enrico Loverso ed Alessandra Pizzi

«Quest’anno, finalmente, Casarano riavrá la sua stagione teatrale invernale», dichiara l’assessore alla cultura di Casarano, Matilde Macchitella, «nonostante le mille difficoltà, da ultimo l’inaspettata indisponibilità dell’unico teatro cittadino, siamo riusciti a confermare il cartellone programmato, grazie alla passione delle compagnie coinvolte ed alla generosa adesione di Ergo Sum di Alessandra Pizzi, che pur essendo abituata ad importanti teatri nazionali, insieme ai suoi prestigiosi attori, ha accettato di esibirsi nel nostro Auditorium Comunale, come omaggio alla città e alla sua e nostra comunità».

Giovedì 12 dicembre, infatti, lo spettacolo vincitore del “Premio Delia Cajelli  2018”, nell’ambito della Seconda Edizione delle Giornate Pirandelliane promosse dall’associazione Educarte, in collaborazione con il Centro Nazionale Studi Pirandelliani di Agrigento e del “Premio Franco Enriquez 2017”, per la migliore interpretazione e la migliore regia, andrà in scena alle ore 21 nell’Auditorium Comunale di Casarano.

Il Vitangelo Moscarda interpretato da Lo Verso diventa “uomo senza tempo”: uomo di oggi, di ieri, di domani, ed il testo diventa critica di una società che oggi, come cento anni fa, tende alla partecipazione di massa a svantaggio della specificità dell’individuo. Ma la sua è una critica volta ad un finale positivo, la scoperta per ognuno di essere se stessi, dentro la propria bellezza. L’interpretazione, non manca di ironia e sagacia, ricca com’è di inflessioni e note di colore tipiche siciliane, tanto care all’autore del testo, al personaggio e all’attore che lo interpreta.

Una messa in scena mutevole in ogni contesto, nel rapporto empatico con il luogo e con chi ascolta e che dà forma ad un personaggio, che è uno, centomila o nessuno, tutti per la prima volta affidati al racconto di una voce.

«Uno Nessuno Centomila, nel riadattamento del testo reso in forma di monologo, che ho voluto dargli, diventa il presupposto per un teatro che “informa”, che supera la funzione dell’intrattenimento e diventa pretesto, occasione, spunto per la conoscenza», dice Alessandra Pizzi, «la messa in scena di Uno Nessuno Centomila, affidata alla magistrale bravura di Enrico Lo Verso, è come una seduta psicoterapeutica: tutti ne sono attratti, ma in pochi sono consapevoli degli scenari che possono profilarsi».

Per informazioni sullo spettacolo: 3279097113

La prevendita è disponibile online sul sito www.ciaotickets.com oppure presso le i punti vendita Ciaotickets di Casarano: Crazy Tabacchi & Servizi, via Dante Alighieri, 2 o Tabacchi Cesarino Shop, Corso XX Settembre, 129.

Continua a Leggere

Appuntamenti

La musica si racconta a Cutrofiano

Tredici tra i più rappresentativi e apprezzati cantautori e compositori del panorama folk salentino si racconteranno attraverso la loro musica e le loro parole

Pubblicato

il

L’avevamo lasciata quest’estate dopo una serie di prestigiosi incontri d’autore, la ritroviamo adesso in un’inedita veste: la rassegna “Storie d’autore. Cutrofiano incontra…”, a cura dell’associazione Fermamente con il patrocinio del Comune di Cutrofiano, ci accompagnerà per tutto l’inverno e lo farà sulle note di tredici tra i più rappresentativi e apprezzati cantautori e compositori del panorama folk salentino, che per l’occasione si racconteranno non solo attraverso la loro musica, ma anche attraverso le loro parole.

A moderare gli incontri e a dialogare con gli ospiti alla scoperta del loro volto più intimo, tra note ed aneddoti, saranno Marcella Rizzo Fernando Alemanni.

Primo appuntamento giovedì 21 novembre, alle ore 20, a Cutrofiano, presso le Scuderie di Palazzo Filomarini, ospite Mino De Santis, eclettico cantautore salentino, testimone di usanze e tradizioni raccontate alla sua maniera, attraverso storie di vita quotidiana, tra il serio e il faceto.

Le altre date in programma

giovedì 28 novembreAndrea Baccassino;

giovedì 5 dicembre, Antonio Castrignanò;

19 dicembre, Luigi Mariano:

 9 gennaioEnzo Marenaci;

16 gennaiMax Vigneri;

23 gennaioMassimo Donno;

30 gennaioCesko;

6 febbraioBeppe Elia;

13 febbraioGiancarlo Paglialunga;

20 febbraioGaetano Cortese;

27 febbraioRoberto Vantaggiato;

in data da destinarsiMaria Mazzotta.

Continua a Leggere

Appuntamenti

“Contro la violenza sulle donne. Salento in marcia”.

Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. L’iniziativa del 24 novembre a Matino

Pubblicato

il

In occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne, si terrà a Matino una fiaccolata dal titolo “Contro la violenza sulle donne. Salento in marcia”. Organizzata dall’Amministrazione Comunale, dall’Assessorato e dalla Commissione per le pari opportunità, su input della Provincia di Lecce, di concerto con il Comune di Parabita e le associazioni e i circoli sportivi di Matino, il corteo, domenica 24 novembre, prenderà avvio alle ore 16 da Piazza Municipio, giungerà nei pressi della statua di San Giorgio per congiungersi con il corteo che muove da Parabita, per poi fare ritorno in piazza Primiceri.

Nel teatro G. Peschiulli, alle ore 18, si terrà la rappresentazione teatrale dal titolo “Oltre il silenzio”, scritta e diretta da Liliana Putino, con Maria Adamo, Dario Cota al pianoforte e Fausto Cota alla voce, a cura del gruppo Indisciplinati – Temenos.

Al termine dello spettacolo si terrà una conferenza sul tema della violenza sulle donne con particolare riferimento alle ricadute nell’ambito familiare e sui minori.

Interverranno il sindaco di Matino Giorgio Salvatore Toma, la consigliera alle Pari opportunità Maria Antonietta Ferraro, l’assessore alla tutela dei diritti del minore Emanuela Gatto, Claudia Zompì (assistente sociale), Mimma De Filippo (psicologa referente dell’Equipe integrata antiviolenza) e Maurilio Marangio, esperto in diritto di famiglia e diritto minorile.

«La violenza contro le donne», riferisce la consigliera alle Pari opportunità di Matino Maria Antonietta Ferraro, «è una questione che riguarda tutti.

«Non è una questione solo femminile», aggiunge, «ma un tema cruciale di cui le donne e soprattutto gli uomini si devono far carico.

«Siamo fermamente convinti», conclude la consigliera Ferraro, «che si debba diffondere sempre più una formazione basata sulla conoscenza e sul rispetto dei generi, sulla capacità di gestire ed esprimere le emozioni e su una visione paritaria e rispettosa del prossimo».

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus