Connect with us

Corsano

Commercianti a… corrente alternata

I Carabinieri denunciano a piede libero per furto il titolare del bar Santa Lucia, il gestore del distribuzione di carburante Total di Tricase ed il gestore di un altro distributore, questa volta a Gagliano sulla strada per Corsano

Pubblicato

il

Il fenomeno del furto di corrente elettrica è ormai diventato tutt’altro che una rarità. Può a primo acchito apparire una cosa banale ma se si pensa che comunque vada l’energia usufruita qualcuno la dovrà pagare, magari con un rincaro tariffa, allora forse comincia ad essere interesse della collettività appurare che non vi siano “furbetti”. Proprio in quest’ottica, in virtù anche della crisi, i Carabinieri stanno effettuando una serie di controlli mirati a privati ed esercizi pubblici al fine di scoprire chi, a danno della comunità, con mezzi fraudolenti si appropria di corrente elettrica.

magnete 1Grazie a tale attività di verifica effettuata con tecnici specializzati dell’ENEL, nelle ultime ore sono stati denunciati a piede libero per furto il titolare del bar “Santa Lucia” a Tricase e il gestore del distribuzione di carburante Total. Il terzo denunciato è il titolare di un distributore di benzina tra a Gagliano del Capo sulla strada per Corsano. Mediante un’analisi dei consumi relativi la fornitura di energia elettrica, negli ultimi giorni o anche mesi, erano stati registrati alcuni significativi cali apparentemente ingiustificati; le utenze ritenute “sospette” venivano quindi fatte oggetto di controllo da parte dei Carabinieri della Compagnia di Tricase, che mediante la strumentazione di tecnici dell’Enel scoprivano come in tutti e tre gli esercizi commerciali oggetto di analisi, i proprietari  avevano manomesso il contatore sul quale avevano apposto un magnete che ne rallentava il funzionamento alterandone la registrazione dei reali consumi. A conclusione dei sopralluoghi i contatori Enel ed i magneti sono sottoposti a sequestro penale mentre i rispettivi titolari sono stati deferiti in stato di libertà alla competente autorità giudiziaria per furto aggravato di energia elettrica, in attesa di ricevere un “giusto conguaglio” da parte dell’Enel.

Appuntamenti

Ti Racconto a Capo

Residenza tetrale che si svolgerà dal 31 luglio al 9 agosto tra Corsano, Ruffano, Tricase e Castro

Pubblicato

il

Tornano le immagini, i suoni e le parole della Terra del Sud con “Ti Racconto a Capo”, la residenza teatrale giunta alla decima edizione. Sarà una grande festa dal titolo: “Dormono sulla collina”.

Dopo essersi misurati in questi nove anni con tanti temi e attraversamenti, per onorare questo decennale, quest’anno, la direzione artistica, i partecipanti e la comunità di Corsano, si confronteranno con un classico della letteratura mondiale: L’antologia di Spoon River tra Edgar Lee Masters e Fabrizio De Andrè. In questa edizione speciale i partecipanti e lo staff sono selezionati tra tutti quelli che hanno già partecipato alle 9 edizioni precedenti ai quali si aggiungono alcuni nuovi arrivi.

La kermesse si svolgerà dal 31 luglio al 9 agosto ed è organizzata da Associazione Idee a Sud Est insieme a Nasca Teatri di Terra con i patrocini dei Comuni di Corsano, Ruffano e Castro.

Partner della residenza, guidata magistralmente dal direttore artistico Ippolito Chiarello, saranno Ascla, Tarantarte, Liquilab, Radio Venere e Radio PeterPan.

Dopo l’accoglienza, che avverrà mercoledì 31 luglio alle 11,30 a Corsano, dei dieci partecipanti alla residenza provenienti da diverse regioni italiane e da vari paesi del mondo, il 1° agosto ci sarà la prima tappa a Corsano (ore 21,30) con la presentazione degli artisti in piazza Santa Teresa.

Sabato 3 agosto spettacolo “(S)-radicamento” con Tarantarte nell’ex macello di Corsano; il 6 agosto performance “Mesciu & mesciu” con Liquilab a Tricase.

Mercoledì 7 agosto lo spettacolo “Dormono sulla collina” apre le danze nel centro storico di Castro, con replica l’8 agosto a Ruffano sempre nel centro storico, in attesa del gran finale che si terrà naturalmente  a Corsano, venerdì 9 agosto, alle 21 in piazza San Giuseppe.

La serata farà anche un omaggio drammaturgico al decennale del Barbonaggio Teatrale e sarà arricchita da tante sorprese: Il cantastorie P40 e Donna Lucia si uniranno alla carovana degli artisti, la scenografia sarà arricchita con l’opera di Salvatore MartellaColori a pedale” e le bolle di Raffaele Messina si mescoleranno con le anime di Spoon River.

I dieci giorni di “Ti Racconto a Capo” saranno scanditi da un lavoro di ricerca nell’ambito dei luoghi abitati del Capo di Leuca, che verranno trasformati in un palcoscenico a cielo aperto.

Continua a Leggere

Attualità

Corsano: «Salvata la stagione balneare»

Il sindaco Raona: “Interrotto lo sversamento in mare e avviato il riuso in campo agricolo delle acque del depuratore consortile”

Pubblicato

il

La tutela delle marine e lo sviluppo del settore turistico è «uno degli obiettivi qualificanti che l’amministrazione comunale di Corsano si è prefissata di raggiungere».

Per questo motivo, nonostante la fisiologica stasi amministrativa dovuta al periodo elettorale ed al rinnovamento degli organi istituzionali, l’amministrazione Raona ha, sin da subito, «esaminato il dossier riguardante il riuso in agricoltura delle acque provenienti dal depuratore consortile e posto in essere ogni azione di propria competenza fino a giungere alla attivazione del processo di utilizzo a fini agricoli delle acque depurate».

«Dopo le ultime analisi positive, il cui esito attendevamo da giorni», ha dichiarato il sindaco Biagio Raona, «abbiamo potuto avviare il riuso in campo agricolo delle acque del depuratore consortile. All’indomani dell’insediamento, unitamente al consigliere delegato all’ambiente, Luigi Chiarello, abbiamo provveduto a raccordarci con l’ufficio tecnico comunale e con gli organi provinciali e regionali competenti, affinché si potesse dar luogo a tutte le azioni di verifica, controllo, analisi dei liquidi, collaudo degli impianti e disamina della struttura, necessari ad interrompere lo sversamento in mare ed utili alla canalizzazione delle acque depurate verso l’irrigazione delle campagne. L’iter procedimentale», aggiunge Raona, «è stato completato celermente ed oggi, al termine dei necessari controlli sulle acque, abbiamo potuto dare il via ufficialmente all’impianto di riuso».

Questo è un «primo segnale di efficienza ed efficacia dell’azione amministrativa che la neonata amministrazione ha rivolto verso la tutela dell’ambiente, la salvaguardia della stagione balneare e la valorizzazione turistica, affinchè i turisti e i residenti possano godere appieno della bellezza delle coste e della salubrità delle acque corsanesi».

A tale azione «se ne aggiungerà un’altra più incisiva. Il riuso in agricoltura delle acque provenienti da depuratore consortile è una opzione che venne attivata per la prima volta, circa 10 anni fa, proprio dall’allora amministrazione Raona e confermata poi nel corso del tempo. Con il nuovo corso amministrativo, il Comune di Corsano si impegna a creare le condizioni per poter far divenire tale obiettivo non una finestra-tampone per il solo periodo estivo, ma una scelta definitiva, per tutto l’anno, attraverso una interlocuzione fattiva con le autorità sovra comunali competenti  per porre in essere gli accorgimenti tecnici e reperire le risorse economiche necessari a centrare questo imprescindibile scopo».

 

Continua a Leggere

Corsano

Grave incidente a Tricase: conducente Fiesta torna libero

Non vi sono gravi indizi di colpevolezza ed a Biagio Casciaro, il 27enne di Corsano che era alla guida dell’auto, vengono revocati i domiciliari

Pubblicato

il

Il giudice ha ritenuto che non vi siano gravi indizi di colpevolezza e Biagio Casciaro, il 27enne di Corsano che era alla guida della Ford Fiesta, protagonista del grave incidente nella notte tra il 27 ed il 28 giugno a Tricase (CLICCA QUI), torna in libertà.

Casciaro era stato arrestato perché risultato positivo positivo ad alcol e droga, dopo il grave incidente stradale che poteva costare la vita a due persone.

L’interrogatorio di garanzia si è tenuto nell’Ospedale di Scorrano, dove Casciaro è ricoverato dopo l’incidente, a causa delle ferite riportate nell’ìmpatto contro il muretto all’incrocio tra via Nardofaso e via Marina Porto.

Casciaro ha risposto a tutte le domande del G.I.P., e chiarito la dinamica dell’incidente, negando di essersi posto alla guida del mezzo sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

Per quanto riguarda il tasso alcoolemico (0,9), il 27enne ha precisato di aver bevuto “solo” due birre durante la cena, ma che al momento dei fatti era assolutamente lucido.

Le accuse a cui Casciaro dovrà rispondere sono lesioni stradali gravissime pluriaggravate. Dalla notte dell’incidente  , vale la pena ricordarlo, A.S., 27 anni di Corsano e la 17enne figlia della sua compagna, sono ricoverati in prognosi riservata all’ospedale “Panico” di Tricase.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus