Connect with us

Maglie

Volley maglie: Ylenia Vanni va a completare un tris di lusso

I dirigenti magliesi in passato erano già stati sulle tracce della forte atleta abruzzese, ma l’accordo era sfumato. Stavolta invece tutto è filato per il verso giusto e il matrimonio finalmente si è concretizzato

Pubblicato

il

Nel progetto tecnico Volley Maglie architettato da Giandomenico e dal presidente Bavia e realizzato dal diesse Mattei, capomastro del team, il muro portante ha un ruolo fondamentale, come nelle migliori costruzioni edilizie, che deve essere stabile, robusto e resistente nel tempo. Occorre perciò impiegare materiale di qualità e il team magliese lo ha cercato, trovando cemento armato per il proprio muro, grazie ad un’atleta capace di fornire un mix di energia, qualità, ma soprattutto tanta roba in fatto di esperienza.

Sintesi metaforica dell’arrivo in rossoblu di Ylenia Vanni, 33 anni il prossimo 3 settembre, 184 cm. di altezza, curriculum infarcito di grande volley, che va a completare una batteria di centrali di gran lusso per la categoria, dopo gli ingaggi di Valeria Diomede e Jessica La Rocca. I dirigenti magliesi in passato erano già stati sulle tracce della forte atleta abruzzese, ma l’accordo era sfumato. Stavolta invece tutto è filato per il verso giusto e il matrimonio finalmente si è concretizzato, per la piena soddisfazione di entrambe le parti. Il suo inizio di carriera, dopo la trafila nelle giovanili del S. Stefano fino alla serie C, ancora quattordicenne, si sviluppa tutto sull’asse Pescara-Montesilvano tra B2 e B1, inframezzato da un’esperienza a Trevi (2003-2004).

In B1 la sua presenza, ma soprattutto le sue qualità tecniche brillano e richiamano su di sé un forte interesse dagli addetti ai lavori, per un momento magico che le schiuderà le porte prima per l’A2 con Europea 92 Isernia (2005-2006) e subito dopo per il gran salto in A1 con Minetti Infoplus Vicenza (2006-2007). Sono occasioni d’oro che la centrale pescarese non si lascerà sfuggire, dimostrando tutto il suo valore e il suo talento cristallino, grazie ai quali arriveranno altre esperienze importanti nella seconda serie nazionale con Reggio Emilia (2006-2007) e Stampast San Vito dei Normanni (2007-2008), prima delle tre splendide stagioni calabresi, dalla B1 in A2 (2008-2011), nelle quali viene ancora ricordata come la “leonessa di Soverato”.

Il suo palmares si arricchirà poi anche della presenza in A2 con Lavoro.Doc Pontecagnano (2011-2012) e Corpora Gricignano (2013-2014), prima della grande chiamata in Russia nel San Pietroburgo con la Super Liga (2014-2015), parentesi un po’ sfortunata per via di un infortunio. Si rientra perciò in Italia nella stagione successiva 2015-2016 ad Isernia (B1), in una piazza nella quale aveva lasciato ottimi ricordi, fino all’anno scorso, nel quale per una scelta di vita legata ad aspetti lavorativi sceglie di tornare nella sua regione per accasarsi con la Virtus Orsogna (Chieti) in B2, per un’esperienza che le servirà prima d’ogni cosa a far chiarezza sul proprio futuro. Ora riparte proprio da qui, con ritrovato entusiasmo e nuove energie. “La pallavolo torna prepotentemente in primo piano nella mia vita e l’occasione di Maglie è la migliore che potesse capitarmi per rimettermi in gioco ad alti livelli – dichiara Ylenia Vanni – Una decisione scaturita dalla mia grande voglia di rioccupare degli spazi che sento miei, di riassaporare quel clima agonistico che sa darmi grandi motivazioni, di rimettermi a lavorare sodo per dimostrare quello che ancora posso dare a questo sport.

A questo aggiungo un fattore determinante con la presenza di un allenatore di prima fascia come Giandomenico, che stimo tantissimo dal punto di vista tecnico e umano, che ha fortemente incoraggiato la mia scelta – aggiunge la centrale pescarese – Con lui abbiamo molte cose in comune. La sua filosofia di lavoro negli allenamenti in palestra, incentrata sull’applicazione rigorosa, condita di serietà, abnegazione, competenza e spirito di sacrificio, è sinonimo di qualità per ambire ai migliori traguardi nella stagione che ci aspetta. Amo la Puglia, soprattutto per il calore, la passione e l’ospitalità della propria gente, che ho conosciuto ed apprezzato nella mia parentesi di San Vito dei Normanni. Mi è rimasto un ricordo bellissimo, che non vedo l’ora di rinfrescare e di arricchire con l’arrivo a Maglie, dove so bene esistono condizioni ideali per raggiungere le soddisfazioni che cerco e che spero di regalare al mio nuovo pubblico”.

Cronaca

Ragazzo sui binari, treno lo travolge

Grave un 21enne investito da un convoglio della SudEst nel pomeriggio: amputato un braccio

Pubblicato

il

Un ragazzo di 21 anni è stato travolto da un treno delle ferrovie Sud Est in corsa.

È successo a Maglie nella serata di sabato 10 agosto. Il giovane versa in gravi condizioni ed ha perso un braccio.

Sul posto sono accorsi 118, vigili del fuoco, carabinieri e la scientifica.

Il 21enne è stato trasportato d’urgenza all’ospedale Vito Fazzi di Lecce dove i medici sono al lavoro per tenerlo in vita. Gravissime le sue condizioni: poco dopo l’arrivo in nosocomio gli è stato amputato un braccio.

È mistero invece sul perché il giovane si trovasse sui binari, in un punto peraltro particolare: l’incidente è avvenuto all’altezza del sottopasso della via che porta ad Otranto, a qualche centinaio di metri dalla stazione ferroviaria di Maglie. Il treno che lo ha inevitabilmente investito è l’ultimo serale sulla linea Lecce-Gagliano.

Dopo le prime ipotesi di tentato suicidio e scommessa tra amici, si è diffusa la testimonianza di tafferugli ed un abbozzo rissa avvenuta pochi minuti prima in un parcheggio adiacente. Da capire se il ragazzo ne fosse coinvolto e se i due episodi sono collegati. Lavorano in questo senso le forze dell’ordine.

Continua a Leggere

Maglie

Lutto nel giornalismo salentino: è morto Nunzio Pacella

Si è spento questa mattina. Era giornalista foody, archeogastronomo del Salento, appassionato fotografo, soprattutto un amico

Pubblicato

il

Si è spento questa mattina a Maglie all’età di 72 anni Nunzio Pacella, giornalista foody, archeogastronomo del Salento, appassionato fotografo, soprattutto un amico.

Giornalista pubblicista dal 1992, ha frequentato il corso di laurea interfacoltà in Scienze della Comunicazione dell’Università del Salento e corsi di aggiornamento professionale per giornalisti nella pubblica amministrazione, sul bilancio sociale negli enti locali, la progettualità per servizi di qualità e l’agricoltura sociale.
È stato capo redattore della rivista “Puglia & Mare” e a lungo collaboratore del quotidiano “La Gazzetta del Mezzogiorno” e della rivista bimestrale “Sapori d’Italia”.

E’ stato addetto stampa dell’Apt e di Pugliapromozione, direttore responsabile dei settimanali d’informazione “Tribuna del Salento” e “Belpaese”, del mensile di spettacolo, cultura e turismo “Salento Eventi” e del quotidiano d’informazione online “Giornale del Salento”.

Animatore di convegni, incontri e iniziative culturali, ha fatto parte del comitato che ha ottimizzato il progetto regionale “Città aperte” e assistito giornalisti nazionali e internazionali.

Nell’agosto 2013 gli è stato attribuito il Premio giornalistico nazionale “Mercatino del Gusto“, per il servizio sui Gamberi di Gallipoli pubblicato sul bimestrale “Sapori d’Italia”.

Ha al suo attivo numerose pubblicazioni.

Dicevamo però, soprattutto un amico: un approdo sicuro quando si aveva bisogno di un consiglio o di una indicazione, in particolar modo quando si parlava della sua città che amava visceralmente.

Lo ricorderemo sempre come un autentico vulcano, con la sua grande voglia di fare e di spendersi per il Salento la sua terra. Sempre col sorriso pronto e quella sua innata capacità di sdrammatizzare.

In questo triste momento il nostro pensiero ed il nostro abbraccio va alla famiglia: la moglie e le figlie Cristina e Federica.

Ciao Nunzio, ci mancherai.

Continua a Leggere

Appuntamenti

La via dei sapori di Minervino di Lecce

Al Mercatino del Gusto di Maglie dal 1° al 5 agosto

Pubblicato

il

Nei primi giorni del suo mandato l’amministrazione comunale ha organizzato incontri con associazioni e attività produttive durante i quali è emersa la necessità, da parte delle stesse aziende, di una maggiore presenza del Comune al loro fianco, con il fine di rilanciare il sistema economico del territorio attraverso la partecipazione a fiere, manifestazioni culturali, turistiche e, in generale, a tutte quelle attività utili ad aumentare la produttività delle stesse e l’immagine dell’intero comune.

È noto che il rilancio dell’immagine turistico/ricettiva e produttiva, in particolare del settore legato all’agroalimentare, consentirebbe al territorio di Minervino di Lecce, e non solo, di trovare risposte anche al flagello della Xylella che cambierà per sempre la vita economica delle famiglie minervinesi e delle sue frazioni: uno dei motivi che hanno spinto l’amministrazione a voler partecipare al Mercatino del Gusto.

«Il Mercatino del Gusto a Maglie è stato da sempre promotore non solo delle aziende agroalimentari pugliesi ma anche della cultura e del proprio territorio ed è proprio in questo ambito che ci siamo mossi», spiega l’assessore alle Attività Produttive, Sergio Urso, «per dare visibilità non solo alle aziende presenti a Minervino di Lecce ma soprattutto allo sviluppo sostenibile del nostro territorio. A mio avviso è lodevole e brillante l’idea del sindaco Caroppo, perché un investimento simile, se pur impegnativo sul piano economico, lo trovo coraggioso e vincente sul piano del marketing territoriale. Ci siamo insediato da appena due mesi, non abbiamo avuto il tempo materiale per organizzarci al meglio, ma devo ringraziare per l’impegno profuso anche gli altri consiglieri, ed in particolare Mimmo Ferraro, per aver contribuito ad organizzare le aziende del nostro Comune presenti a questo evento. Sicuramente, una via dedicata ad un Comune è una grande novità per questa edizione del Mercatino e sono convinto che potrebbe aprire la strada a nuovi scenari futuri per gli organizzatori. Intanto, cerchiamo di portare a casa il successo per le nostre aziende partecipanti e per tutta Minervino di Lecce».

Sulla stessa linea d’onda la vice sindaco Maria Antonietta Cagnazzo: «Siamo convinti che  la valorizzazione e la promozione  del  territorio passi anche  attraverso le aziende, che sono il fulcro dell’economia locale, che vanno sempre favorite e mai sottovalutate. È in quest’ottica che prende forma quello che dal 1° al 5 a Maglie diventerà reale e tangibile, lo si potrà scoprire percorrendo la via dei sapori dedicata al nostro comune. Quello che fa la differenza è l’averci creduto fino in fondo, aver portato avanti un discorso di disponibilità a operare delle scelte che forse potevano sembrare  assurde e non praticabili per un ‘amministrazione appena insediatasi, ma l’idea sempre radicata di fare promozione, la caparbietà di crederci si sono tramutate in realtà. Una bella realtà un momento per farci conoscere come territorio attraverso una nostra identità enogastronomica  d’eccellenza, e non solo. Un modo geniale per rilanciare il nostro Comune”.

«Ritengo che la partecipazione ad una manifestazione di altissimo prestigio quale quella del Mercatino del Gusto», si mette in coda il sindaco Ettore Caroppo, «sia necessaria e strategica. Una scelta difficile ma al contempo coraggiosa: il contributo che daremo alle aziende del nostro Comune avrà successo e creerà nuove ed importanti sinergie tra gli stessi partecipanti residenti nel Comune e altre realtà. Si apre “una sfida nella sfida” per tutte quelle aziende che partecipano e che ringraziamo per ciò che tutti i giorni fanno per essere sul mercato. Mi piace sottolineare, una sfida che tutti i giorni la Cooperativa “Mettere le Ali” sostiene con i suoi ragazzi, anch’essa presente nella Via dei sapori di Minervino con Ucca d’api che non è solo un miele».

«Ci auguriamo», prosegue il primo cittadino, «che dagli imprenditori che hanno richiesto il nostro aiuto, anche economico, venga la massima collaborazione, e soprattutto che sappiano dare il meglio non solo in termini di qualità dei prodotti, ma anche in termini di professionalità e reputazione, che è il tema di quest’anno della manifestazione. Siamo sinceramente grati all’organizzazione del Mercatino del Gusto, per aver dato la possibilità al nostro paese di avere, per la prima volta in assoluto, una “Via dei sapori” interamente dedicata ai prodotti delle nostre aziende. Sono certo che non sfuggiranno a nessuno l’importanza e le ricadute positive di questa partecipazione».

Di seguito le aziende selezionate a partecipare al Mercatino del Gusto

  • VIZZINO PRODOTTI PER BENE
  • AZIENDA AGRICOLA D’ALBA LUCIA
  • SALUMI BACCARO
  • BAR PASTICCIERIA LA TORRE
  • BAR NICOLA E RITA
  • INFUSO NATURA
  • PALMA DESIGN
  • FORNO CAROPPO
  • UCCERA BIRRA E CUCINA
  • COOPERATIVA METTERE LE ALI
  • GUGLIELMO CORREDO ARTIGIANALE
Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus