Connect with us

Cronaca

Gabellone e Tesoro, una chiacchierata sul Lecce

Su tutto pesa comunque il destino del Lecce nel quadro dei procedimenti disciplinari sportivi

Pubblicato

il

Il Presidente della Provicia di Lecce Antonio Gabellone ha ricevuto in mattinata il nuovo azionista di riferimento dell’Unione Sportiva Lecce, Savino Tesoro, per conoscerlo e studiare possibili modalità di collaborazione. Un colloquio a due di circa un’ora. Nelle intenzioni del Presidente Gabellone c’è la volontà di coinvolgere, con una propria regia istituzionale, gli imprenditori della provincia per una crescita sportiva e commerciale del sistema-calcio a Lecce nel suo complesso, dal settore giovanile sino alla prima squadra. Un binomio già proposto in passato e che nelle intenzioni dovrebbe accompagnarsi ad iniziative destinate a favorire soprattutto i tifosi, come la riproposizione di “Stadio in bus” (i pullman da tutte le parti della provincia destinati allo stadio, per consentire un risparmio nei mezzi di trasporto ai tifosi). Su tutto pesa comunque il destino del Lecce nel quadro dei procedimenti disciplinari sportivi. A tal proposito Savino Tesoro è stato molto chiaro: “Questa incertezza mi preoccupa solo perché ci impedisce di programmare. È una condizione logorante, che ci consuma nell’attesa. Ogni campionato ha le sue esigenze di organizzazione, dalla scelta dei giocatori da acquistare alla composizione dello staff societario. Tuttavia, qualunque sarà il verdetto, io ho già deciso e in un modo o nell’altro sarò carico di energia perché l’intenzione è quella di far bene. Ci metteremo tutto l’impegno per riuscire”. Un incontro, il primo tra Gabellone e Tesoro, che in attesa di conoscere il futuro del Lecce getta delle basi solide per future collaborazioni. Ha sottolineato Tesoro, “sono qui dal presidente della Provincia perché voglio che sia chiaro un concetto: il Lecce non è mio, ma di tutto il Salento”. Gabellone ha assicurato da parte sua la “massima collaborazione istituzionale della Provincia di Lecce, che si schiera al fianco del nuovo progetto-Lecce”.

Continua a Leggere

Cronaca

Spaccio: fermo ad Otranto

Nei guai un venticinquenne di Giurdignano

Pubblicato

il

I carabinieri di Otranto, durante uno specifico servizio finalizzato al contrasto di reati in materia di stupefacenti, hanno tratto arresto in flagranza di reato per detnzione e spaccio Daniele Amerigo Barone, 25 anni, di Giurdignano.

L’uomo è stato trovato in possesso di: tre panetti per complessivi gr.206 di hashish; un involucro contenente gr. 1,1 di marijuana; un bilancino di precisione e materiale per confezionamento dosi.

Il giovane è ora agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

Continua a Leggere

Cronaca

Colpito da una barca: profondo taglio a una gamba

Incidente in mare e corsa in ospedale: l’uomo è sotto osservazione

Pubblicato

il

Colpito dall’elica di una barca di passaggio, un uomo è finito in ospedale con un grosso taglio ad una gamba.

È successo nel pomeriggio di oggi, domenica 21 luglio, nelle acque di Torre San Giovanni, marina di Ugento.

Non è ancora chiaro se il malcapitato sub fosse impegnato in una immersione. Le forze dell’ordine stanno infatti ricostruendo le fasi dell’incidente.

Certa resta invece la gravità della ferita: gli uomini del 118, dopo i primi soccorsi sul posto, lo hanno trasportato al “Panico” di Tricase. L’uomo è tuttora sotto osservazione: il taglio avrebbe interessato una arteria.

Continua a Leggere

Alliste

Camper in fiamme, un ferito

Prova a salvare il mezzo dall’incendio, si ustiona le gambe

Pubblicato

il

Disavventura per turista belga nella serata di ieri.

Il camper col quale era in vacanza in Salento, in sosta in un giardino di proprietà della sua compagna ad Alliste, ha preso fuoco ed è andato distrutto.

L’incendio è divampato attorno alle 21, probabilmente a causa di un corto circuito. Nel tentativo di bloccare il propagarsi delle fiamme l’uomo è rimasto ustionato alle gambe, ma senza gravi conseguenze. Il mezzo invece è andato distrutto.

È il secondo incidente occorso a turisti in poche ore a causa del fuoco. Nella mattinata di ieri infatti, a Otranto, una turista, in vacanza col compagno ed il figlio di 1 anno, era stata travolta da una esplosione ai fornelli a causa di una fuga di gas.

(immagine di repertorio)

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus