Alessano: omaggio a Sergio Torsello

Il 19 aprile 2015 improvvisamente, stroncato da un infarto, morì appena 50enne, Sergio Torsello, studioso, operatore culturale, giornalista, scrittore, direttore artistico della Notte della Taranta.

Lunedì 24 aprile, nel secondo anniversario della prematura scomparsa, il Comune di Alessano, in collaborazione con l’Associazione Culturale Diotimart, intende ricordare Torsello attraverso un percorso di approfondimento intorno ad alcuni dei temi da lui affrontati nella sua lunga attività, che si rivelano ancora oggi fecondi e gravidi di sviluppi positivi.

Nel corso dell’iniziativa, verranno letti alcuni brani di suoi scritti e sarà proiettata un’intervista del 2010.

Alle 18 nella Sala consiliare del palazzo Municipale del Comune salentino il programma si aprirà con i saluti della sindaca Francesca Torsello.

A seguire gli interventi,  coordinati da Vincenzo Santoro (responsabile Dipartimento Cultura e Turismo Anci Nazionale),  di: Manuel De Carli (Université François-Rabelais, Tours) su “Quel viaggio fascinoso. Sergio Torsello e la bibliografia degli studi sul tarantismo mediterraneo“; Gabriele Abaterusso (sindaco di Patù) su “Il recupero della chiesa di Vereto e dell’affresco di San Paolo” e Giovanni Pizza (docente di Antropologia dell’Università di Perugia) su “Sergio Torsello: un antropologo militante“.

Sergio Torsello (1965/2015), giornalista e ricercatore, ha pubblicato numerosi articoli, saggi e volumi sul tarantismo, la cultura e la musica popolare del Salento. Dal 2001 ha fatto parte del gruppo direttivo del festival La Notte della Taranta, occupandosi prevalentemente della direzione artistica.

Membro della Società di Storia patria per la Puglia, ha coordinato il gruppo internazionale di studiosi raccolti nel progetto “Storia e memoria del tarantismo”. Ha collaborato alle pagine culturali del “Nuovo Quotidiano di Puglia” e alle riviste “Archivio di Etnografia”, “Note di Storia e Cultura Salentina”, “Melissi”, “Anci Rivista”. Tra le sue pubblicazioni più recenti La tela infinita. Bibliografia sul tarantismo mediterraneo 1945-2006 (Besa, 2006 – con Gabriele Mina); Corpi danzanti. Culture, tradizioni, identità (Besa, 2009 – con O. Di Tondo e I. Giannuzzi).

Per le edizioni Kurumuny, nella collana “Lo sguardo degli altri”, ha curato il reportage di Maria Brandon Albini, Viaggio nel Salento (2010) e il saggio di Salvatore De Renzi, Osservazioni sul tarantismo di Puglia (2012).


Commenti

commenti