Connect with us

Alliste

Salento Academy Global Award 2016

Creatori  di  valori  per  il  Salento: il 6 maggio a Casarano la prima edizione del Premio Unitel. Sergio Blasi e Rocco Palese tra i premiati. Il ricavato della manifestazione per la ricerca contro il cancro ed il sostegno di associazioni che operano sul territorio

Pubblicato

il

Prima edizione del premio Unitel  Puglia Academy Global Award 2016 Creatori di valori per il Salento. La sezione  regionale di Unitel Puglia (Unione Nazionale Italiana Tecnici Enti Locali)  presieduta dall’architetto Francesco Longo, unitamente a Unitel Lecce, guidata dall’ingegnere Giulio Mele, ha organizzato  a Casarano  una importante manifestazione  che avrà lo scopo di conferire un riconoscimento a chi con la propria attività e il proprio lavoro ha contribuito alla crescita del territorio.

I Riconoscimenti  Academy Global Award 2016  andranno a Cecilia Leo, giornalista che in questi anni ha comunicato numerose iniziative e progetti, molti dei quali a  scopo benefico, ai cardiologi Paola de Paolis e Franco Pisanò, autori del progetto GISC (Gestione integrata dello scompenso cardiaco), a  Massimo Federico, titolare della cattedra di oncologia medica dell’Università di Modena  e Reggio Emilia, ad Andrew Zelentz, già direttore del centro per la  cura dei linfomi  del  Memorial  Sloan Kettering Cancer Center, di New York, attualmente impegnato in progetti di ricerca nel Salento.

I Riconoscimenti Pergamene d’Onore Unitel Puglia 2016 saranno conferiti al consigliere regionale Sergio Blasi , tra i protagonisti de “La Notte della Taranta” e a Rocco Palese, deputato, vicepresidente   della V Commissione bilancio,  tesoro e programmazione. Alla cerimonia di premiazione, tra gli altri, prenderà parte il presidente nazionale di Unitel, l’arch. Bernardino Primiani oltre ai sindaci dei Comuni di Casarano,Taviano ed Andrano ed al Presidente della Provincia di Lecce, Antonio Gabellone.

Il ricavato della cena di beneficenza,  che si terrà  nella Tenuta Villa Pineta di Casarano, sarà devoluto in beneficenza per contribuire alla ricerca per la lotta contro il cancro ed  a sostegno di associazioni che operano sul territorio.

Insieme ai componenti del comitato organizzatore (l’ass. al Comune di Casarano Laura Parrotta, il consigliere comunale di Casarano Rosy Scarangella, e  l’avv. Vincenzo Venneri),  abbiamo voluto individuare persone che operano nel mondo della comunicazione, della ricerca, della scienza, della cultura in quanto con la loro attività e con il loro fattivo impegno sono riuscite  a creare valori positivi contribuendo pertanto allo sviluppo del territorio. Noi  tecnici di Unitel Puglia”, spiega il presidente di Unitel Puglia, l’architetto Francesco Longo, “e in particolare i colleghi salentini che mi hanno costantemente affiancato (ing. Sergio Leone del Comune di Gallipoli, il geom. Anselmo Antonaci di Casarano, arch. Massimo Evangelista della Provincia e l’ing. Renato Del Piano del Comune di Alliste-Felline), abbiamo avvertito la necessità di accendere un faro sul lavoro svolto in tal senso da chi ama questa terra e crede nella sua crescita e nel suo sviluppo. È solo l’inizio, sono certo”, conclude il presidente Longo, “di una lunga serie di edizioni che serviranno a premiare e riconoscere il merito, ma che contribuiranno anche a lasciare un segno tangibile nel nostro territorio a supporto delle associazioni che operano nel terzo settore”.

Continua a Leggere

Alliste

Alberi in fiamme: incendio domato tra Alliste e Racale

Sospettato dolo: individuati più roghi in più punti separati

Pubblicato

il

Un incendio a macchia di leopardo ed un Ferragosto di lavoro per i volontari della protezione civile di Alliste e Matino che sono intervenuti per domarlo.

È trascorso cosi il pomeriggio di ieri nelle campagne tra Alliste e Racale. Più alberi d’ulivo dati alle fiamme hanno ridotto in fumo centinaia di metri quadri di terreni.

Il tutto è iniziato attorno a mezzogiorno quando il cielo ha iniziato a tingersi di nero. Ci sono volute quasi 5 ore per domare le fiamme. E ad intervento concluso la sensazione è stata quella di aver domato un incendio doloso. I roghi infatti sono divampati in più punti. Ravvicinati sì, ma separati tra loro. Come se qualcuno avesse deciso di dare alle fiamme più alberi.

La ricostruzione dell’accaduto è ancora in fase di studio per risalire ad eventuali responsabili.

Foto di Protezione Civile Alliste Felline

Continua a Leggere

Alliste

Spintona e minaccia i Carabinieri: arrestato

L’uomo, resosi conto dell’arrivo dei militari per un controllo, aveva gettato…

Pubblicato

il

I Carabinieri di Casarano hanno arrestato per minaccia, violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale e detenzione abusiva di armi Santoro Alessandro, classe ’82, residente ad Alliste.

L’uomo, resosi conto dell’arrivo dei militari per un controllo, aveva gettato, nella speranza di farla franca, una pistola tipo revolver, calibro 11 priva di marca e matricola, all’interno del giardino adiacente alla propria abitazione.

Il trentasettenne di Alliste, convinto di poter eludere o far desistere i militari dal controllo ha minacciato e spintonato i militari.

L’arma recuperata è stata sottoposta a sequestro. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato  accompagnato presso la casa circondariale di Lecce su disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Continua a Leggere

Alliste

Scuola: Alliste chiama e l’Europa risponde

L’Istituto Comprensivo “Italo Calvino” ha ottenuto il finanziamento per altri due progetti di partenariato europeo che prevedono il coinvolgimento degli alunni e dei docenti, oltre all’intera comunità locale

Pubblicato

il

Alliste chiama e l’Europa risponde non una, non due, ma ben tre volte. Appena di rientro dalla Guyana francese in America Latina (nell’ambito del progetto intercontinentale sul trattamento dei rifiuti domestici e valorizzazione) , il dirigente scolastico Filomena Giannelli fa sapere che l’Istituto Comprensivo “Italo Calvino” di Alliste ha ottenuto il finanziamento per altri due progetti di partenariato europeo che prevedono il coinvolgimento degli alunni e dei docenti dell’Istituto comprensivo di Alliste, oltre all’intera comunità locale. Un progetto si svolgerà tra Italia, Portogallo, Turchia e Romania e Polonia, avrà, quale argomento, la “Consapevolezza e miglioramento dell’uso sicuro e razionale dei Social Media” e sarà coordinato dall’Istituto Comprensivo “Italo Calvino”.

L’altro si svolgerà tra Italia, Romania, Turchia, Spagna, Ungheria e Lituania, verterà su “La robotica contro il bullismo” e sarà coordinato dall’Istituto Rumeno.
«Oggi la nostra vita è strettamente connessa con Internet, tanto che la maggior parte di noi non potrebbe immaginare in modo diverso la propria vita. Inoltre, spesso, i ragazzi sono lasciati soli nelle loro attività online, con la conseguenza che non riescono a percepire la differenza tra il reale ed il virtuale», dichiara soddisfatta la dirigente Giannelli, «il primo progetto si pone l’obiettivo di aiutare i nostri studenti ad affrontare la vita tenendo presente il proprio benessere ed il successo nella vita sociale. Il secondo progetto, invece, si propone di avvicinare i ragazzi allo studio della robotica e sottrarli al branco che spesso li spinge verso comportamenti scorretti nei confronti dei compagni, atteggiamenti che, spesso, sconfinano nel bullismo e nella violenza».

Alliste partecipa così alla crescita della comunità scolastica e dei suoi alunni provenienti anche da paesi vicini come Taviano, Racale, Melissano, Ugento e Taurisano, offrendo l’opportunità di conoscere il mondo che li circonda con viaggi europei e extraeuropei.

Da sempre infatti l’Istituto comprensivo di Alliste è un polo fortemente attrattivo perchè specializzato nella musica, nelle lingue straniere e nei progetti europei.
«Il finanziamento dei due nuovi progetti Erasmus+ corona l’impegno ed il lavoro di un gruppo di docenti motivati a confrontarsi con altre realtà scolastiche per migliorare la nostra scuola. Si tratta di una nuova e grande sfida educativa che consiste nell’utilizzare l’entusiasmo degli adolescenti verso i social media, l’informatica e la robotica per sfruttarlo nell’istruzione», spiega la dirigente, «il progetto aiuterà i giovani a essere consapevoli dei propri bisogni educativi, gli studenti avranno una maggiore familiarità con i processi di apprendimento ed impareranno come organizzare un proprio metodo di studio».

Sono previsti spostamenti degli studenti, accompagnati dai docenti, nei paesi dei partners del progetto e la visita dei partners nel nostro paese.

Donatella Coppola

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus