Connect with us

Cronaca

Fugge dal negozio con addosso giubbotto rubato

Esce dal camerino con capo d’abbigliamento nascosto sotto la giacca: la commessa lo insegue e i carabinieri lo fermano

Pubblicato

il

Arresto a Tricase nel pomeriggio di giovedì.

Un uomo di Miggiano, Donatello De Santis, è stato fermato dai carabinieri con l’accusa di tentata rapina impropria. Il 42enne si era reso protagonista di un particolare siparietto in un negozio di abbigliamento nel centro tricasino: all’ora di pranzo di giovedì, entrato nell’esercizio commerciale, De Santis ha chiesto alla commessa, sorella del titolare, di provare due giubbotti nel camerino.

Donatello De Santis

Donatello De Santis

Anziché tornare dalla prova con entrambi i giubbotti in mano, però, il 42enne ne ha restituito solo uno. La commessa, già insospettita dell’insolita richiesta di provare i giubbotti nel camerino e non davanti allo specchio, avvicinatasi  al giovane miggianese si è subito accorta che l’uomo stava cercando di nasconderne uno indossandolo sotto alla sua giacca.

Vistosi scoperto, De Santis si è fiondato fuori dal negozio, prontamente inseguito dalla commessa che dopo pochi metri gli si è parata davanti, beccandosi uno spintone.

La scena ha attirato l’attenzione di una pattuglia dei carabinieri di Tricase che, intervenendo immediatamente, ha bloccato il 42enne con ancora indosso il capo d’abbigliamento rubato.

L’uomo, che già nelle scorse settimane era stato deferito per reati contro il patrimonio, è stato tratto in arresto e tradotto presso il proprio domicilio agli arresti come disposto dalla Procura. Alla coraggiosa commessa è stato restituito il giubbotto, dal valore di circa 70 euro.

Alezio

Cade mentre pota alberi: muore 49enne

Volo di oltre 8 metri in una villa privata e schianto al suolo. Perde la vita uomo di Alezio

Pubblicato

il

Stava effettuando dei lavori di potatura che gli sono costati la vita.

E’ morto così, poco dopo mezzogiorno, Romeo Reho, 49enne di Alezio, caduto dal cestello di un camion elevatore che aveva preso in affitto per tagliare gli alberi di una villa privata sulla strada provinciale che collega Gallipoli proprio ad Alezio.

La vittima pare sia stata colpita da un ramo e, quindi, sia precipitata nel vuoto. Un volo di 8 metri circa e lo schianto al suolo.

Il trauma cranico non gli ha lasciato scampo: il 49enne è morto sul colpo.

Continua a Leggere

Alessano

Furto a scuola: ripuliti distributori

Furto ad Alessano nella notte. Ignoti fuggono da istituto superiore con magro bottino

Pubblicato

il

A pochi minuti (e non troppi chilometri) di distanza dal furto fallito stanotte a Castro, un altro colpo è andato invece a segno ad Alessano. Seppur, in fin dei conti, per pochi spicci.

Una scuola superiore è stata presa di mira da ladri che, nel buio ed entrando da una finestra, hanno puntato e manomesso i distributori automatici di snack e bevande per sottrarvi l’incasso.

Il bottino non supera qualche manciata di euro e i responsabili sono tutt’ora ignoti: messi in fuga dall’allarme, sono riusciti a scappare prima dell’arrivo dei carabinieri. I quali, ora, cercano di individuarli mediante le immagini riprese dalle videocamere di sorveglianza della zona.

Continua a Leggere

Castro

Castro, tentato furto al bar nella notte

Pubblicato

il

Ignoti si sono introdotti nella notte appena trascorsa nel bar delle Querce di Castro, sulla via che porta a Marittima di Diso.

I vigilanti della privata Folgore si sono accorti dell’accaduto proprio nelle scorse ore quando, recatisi sul posto, hanno notato una serie di anomalie.

I rilevatori dell’impianto di sorveglianza e di quello fumogeno erano stati manomessi. I ladri si sono intrufolati nel locale forzando due porte e poi hanno preso di mira una slot machine, dinanzi la quale è stato trovato uno sgabello.

Bottino più che magro però per i “visitatori” che sono dovuti fuggire a mani vuote.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus