Taviano, Racale e Melissano: controlli e denunce dell’Arma

Controlli in tutti i Comuni di competenza per i carabinieri della compagnia di Casarano, finalizzati al contrasto del consumo sostanze stupefacenti, alla prevenzione dei reati contro il patrimonio, al controllo delle persone sottoposte a misure alternative alla detenzione in carcere ed alla circolazione stradale. Eccone i risultati:

RACALE

Grazie all’esame delle immagini del sistema di video-sorveglianza, i militari della stazione di Racale hanno individuato l’autore del furto al Bar Payper del 28 ottobre scorso.

Negli stessi giorni gli stessi, i carabinieri sono risaliti all’autore del danneggiamento degli pneumatici di alcuni veicoli parcheggiati nel Comune di Alliste.

Un ragazzo invece è stato segnalato alla prefettura di Lecce perchè trovato in possesso di 0,4 grammi di marijuana. Stessa sorte per un altro giovane di Casarano.

MELISSANO

Nei controlli effettuati alle persone sottoposte a misure di sicurezza, due soggetti di Melissano sono stati denunciati dall’Arma locale per inosservanza agli obblighi imposti dall’Autorità Giudiziaria. I due sono stati rispettivamente trovati in compagnia di soggetti controindicati e senza la carta precettiva.

Inoltre grazie al cane “Ike” e al suo conduttore, entrambi appartenenti al Nucleo Cinofili di Bari, i militari hanno effettuato alcuni controlli sia in alcuni istituti scolastici, sia nell’ambito della circolazione stradale.

TAVIANO

Taviano un soggetto è stato denunciato poiché sorpreso con 5 dosi eroina e un bilancino di precisone.

CONTROLLI STRADALI

Due soggetti alla guida delle proprie autovetture sono stati denunciati per violazione dell’art. 187 del Codice della Strada, con immediato ritiro del documento di guida, poiché si rifiutavano di sottoporsi agli accertamenti per appurare lo stato di alterazione psico-fisica correlata all’uso di sostanze stupefacenti.

Infine nel corso del medesimo servizio sono state inoltrate 8 proposte di foglio di via obbligatorio nei confronti di 8 soggetti.

Tags:


Commenti

commenti