Connect with us

Sannicola

Sit-in a Sannicola: “Riaprite l’asilo!”

I consiglieri del Sel: “I lavori sono finiti da 3 anni, perchè è ancora chiuso?”

Pubblicato

il

A quasi tre anni dal termine dei lavori, l’asilo nido comunale di Sannicola non riapre ancora.

Attraverso un doppio finanziamento regionale ed un cofinanziamento comunale (totale 243mila euro), la precedente amministrazione aveva provveduto ad un’opera di ristrutturazione ed ammodernamento.

Oggi, i consiglieri di opposizione del Sel, Danilo Scorrano e Wilma Giustizieri, si chiedono cosa blocchi ancora l’apertura dell’asilo.

Pochi mesi fa“, scrivono, “l’assessore Ilenia Petrachi rassicurava i cittadini, a mezzo stampa, garantendo loro che il servizio sarebbe stato attivato a partire da quest’anno scolastico. L’opera, terminata, era pronta per essere inaugurata e messa a disposizione dei cittadini, peraltro dopo avere espletato una gara per affidarne la gestione più di un anno fa“.

I consiglieri quindi incalzano: “L’amministrazione Piccione non ha, forse, a cuore il reale bisogno di tutti quei genitori sannicolesi e non, che ogni giorno devono conciliare esigenze famigliari e lavorative? Non ha, forse, a cuore l’opportunità di lavoro che l’asilo potrebbe offrire a giovani qualificati? Non ha, forse, a cuore l’impiego di tanti soldi pubblici investiti per questo servizio, tanto necessario quanto raro?“.

Per superare l’impasse quindi, il circolo Sel di Sannicola ha deciso di organizzare un sit-in di protesta proprio presso l’asilo per la mattinata di domani. Consiglieri e cittadini si ritrovarenno in via delle viole alle 10.

 

Cronaca

Marijuana e hashish a go go: nei guai marito e moglie

Dopo averli fermati per un controllo stradale i carabinieri scoprono i loro traffici. lui è ai domiciliari, lei è stata denunciata

Pubblicato

il

A Sannicola i carabinieri, nel corso di un servizio di controllo della circolazione stradale, hanno arrestato in flagranza di reato per concorso in  detenzione e spaccio di droga Metello Durante, 38 anni di Tuglie.

La perquisizione e della Opel Meriva di sua proprietà, ha consentito di rinvenire 445 grammi di marijuana all’interno di una busta di cellophane. Dalla successiva perquisizione sono venuti fuori altri 605 grammi di marijuana, custodita in tre barattoli di vetro;  145,50 grammi di hashish; tre piante di marijuana in ottimo stato vegetativo; materiale vario per il confezionamento  e un bilancino precisione.

I carabinieri hanno anche denunciato la moglie di Durante, R.L., di 32 anni.

La donna era insieme al marito a bordo della Meriva.

Durante è stato condotto presso la propria abitazione al regime degli arresti domiciliari.

Continua a Leggere

Cronaca

Dal Salento a Foggia: ritrovati mezzi rubati

I ladri avevano fatto razzia dai capannoni di una ditta di Chiesanuova (Sannicola) e avevano trasportato il tutto a Trinitapoli (Fg)

Pubblicato

il

Nella notte hanno fatto irruzione nei capannoni di una ditta di Chiesanuova (frazione di Sannicola) e hanno fatto razzia dei mezzi di proprietà di una ditta del posto.

Hanno portato via: una Pala meccanica, un autocarro Fiat Iveco 190 modello; un rimorchio tre assi; una autovettura Renault Kangoo; un livellatore laser; un martello pneumatico monoblocco; un autocarro Nissan completo di mini escavatore Bobcat modello Kubota, con martello, rampe e benna.

Il capannone di Trintapoli (Fg) in cui erano stato portati i mezzi rubati

I carabinieri giunti sul posto hanno immediatamente avviato le indagini che li hanno condotti in poco tempo fino a Trinitapoli, in provincia di Foggia, dove hanno ritrovato tutti i mezzi rubati in un capannone di proprietà di un pregiudicato del psoto attualmente detenuto. Il capannone, tra l’altro, era già sottoposto a sequestro penale.

I mezzi rubati sono stati restituiti alla ditta salentina. Le indagini intanto proseguono per risalire ai colpevoli materiali del furto.

Continua a Leggere

Cronaca

Ex moglie lancia allarme e impedisce suicidio

La donna ha allertato i carabinieri che lo hanno trovato rinchiuso nell’abitacolo dell’auto privo di sensi

Pubblicato

il

Tenta suicidio, salvato in extremis dai carabinieri allertati dalla ex moglie.

Un uomo di 56 anni di Sannicola ha tentato il suicidio chiudendosi in auto dopo aver collegato la marmitta all’abitacolo mediante un tubo di gomma.

Per fortuna, i carabinieri, allertati dalla ex moglie dell’aspirante suicida sono arrivati in tempo in località Coppola, in agro di Galatone.

L’uomo è stato prima rianimato dai carabinieri e successivamente soccorso da personale del 118 giunto repentinamente sul posto.

Trasportato all’ospedale di Gallipoli non è in pericolo di vita.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus