Presicce ed Acquarica del Capo insieme per Musicaingioco

Al via la prima edizione di “Musicaingioco”. Il progetto ha lo scopo di promuovere l’arte della musica tra i più giovani, soprattutto tra coloro che vivono una situazione di  disagio sia di carattere sociale che economico. L’iniziativa prende spunto dal metodo didattico ideato da José Antonio Abreu, musicista ed ex ministro della cultura venezuelano, che ha ispirato Anna Lena Manca, la dirigente scolastica che ha trascinato in questo progetto le amministrazioni del Comune di Presicce e di Acquarica Del Capo.

I bambini coinvolti dall’iniziativa saranno anzitutto quelli di asilo e scuola primaria, a ognuno di loro verrà dato uno strumento musicale e potrà partecipare ad apposite lezioni. “In Puglia già quasi 1500 bambini stanno sperimentando questo modello che fa sempre più proseliti e che inizia ad essere monitorato a livello nazionale. È una didattica reticolare e lo strumento educativo diventa il mezzo di inclusione sociale. I ragazzi suoneranno sin da subito, solo dopo impareranno a fare musica”, precisa la dirigente.

La musica dunque non solo come forma d’arte ma anche come metodo di crescita personale e contro ogni forma di disagio interiore.

Il programma “musicaingioco” ha dato origine ad un omonima associazione, ed ha sortito già ampi riconoscimenti in altri istituti salentini in cui è stato promosso, come l’Istituto Don Tonino Bello di Tricase e di Alessano presso cui la Manca esercita la professione di direttrice. La stessa commenta: là dove si fa musica l’aria cambia, adesso sono i ragazzi a chiedermi di stare il pomeriggio a scuola, e tenerli qui significa non averli altrove. E questa è già una piccola vittoria”.

Tags:


Commenti

commenti