Connect with us

Alessano

Dies Natalis di Don Tonino Bello

Lunedì 20, giorno del 27° anniversario della morte del Servo di Dio, il vescovo Mons. Angiuli si recherà ad Alessano per pregare sulla tomba di Don Tonino. Intanto la Fondazione “Don Tonino Bello” mette le risorse provenienti dai diritti di autore di alcune pubblicazioni, a disposizione della parrocchia di Alessano e della Caritas della diocesi

Pubblicato

il

In occasione della ricorrenza del ventisettesimo anniversario della morte di don Tonino Bello il vescovo della Diocesi di Ugento – S.M. di Leuca, Mons. Vito Angiuli si recherà sulla sua tomba ad Alessano per una preghiera.


Ventisette anni fa moriva uno degli uomini più amati della nostra terra della seconda metà del secolo scorso.


Il 20 aprile del 1993 ci lasciava Mons. Antonio Bello, che affettuosamente e semplicemente è conosciuto come don Tonino come egli si faceva chiamare anche da Vescovo.


È stato l’educatore e l’evangelizzatore della sua diocesi di origine, Ugento – S. M. di Leuca, ed il pastore e il profeta

durante il suo episcopato nelle Chiese di Molfetta Giovinazzo Terlizzi e Ruvo e nella sua presidenza di Pax Christi Nazionale.


La forza della sua parola, declinata sempre sulle pagine del vangelo, da quando ci ha lasciato ha mantenuto viva e palpitante la sua presenza nella Chiesa italiana di oggi, tant’è che molti oggi lo conoscono attraverso i suoi scritti e il racconto dei suoi gesti e della sua testimonianza, che è così limpida e attuale, che pur non avendolo veduto in vita, lo sentono presente e vicino quasi in modo più intenso attraverso la dinamica e l’afflato spirituale che ha suscitato e ancora suscita nell’animo di tutti.


Sicché possiamo ben dire che la sua non è stata una morte, ma un dies natalis, come è ormai consueto ricordare la sua dipartita, che manca ancora del sigillo dell’ufficialità per poter dire che Don Tonino, nei giorni della sua vita terrena e del suo ministero, è stato l’uomo delle beatitudini evangeliche, che ha vissuto, respirando e facendo respirare, la vita di Cristo.

Tutta la sua esistenza è stata declinata sul modello divino, appartando ovunque l’esempio della mitezza, della franchezza, della consolazione e della profezia.


La Fondazione don Tonino Bello, costituita qualche hanno dopo la sua morte, ha cercato di contribuire a mantenere viva la sua parola e la sua testimonianza, cercando di far rivivere il suo spirito di solidarietà e di intelligenza.


In diversi modi, secondo le circostanze, ha rilanciato la pratica del discernimento sugli avvenimenti rivisitati alla luce del pensiero e della spiritualità dell’insigne maestro, compiendo anche dei gesti che hanno avuto l’intento di disporsi nel percorso della sua fattiva solidarietà e carità.


Perciò in questo memento particolare di grande afflizione e di lotta a causa del gravissimo morbo che sta infestando il mondo intero, la Fondazione, così come avrebbe fatto don Tonino, nel suo piccolo, mette a disposizione le risorse provenienti dai diritti di autore di alcune pubblicazione, donandole alla parrocchia di Alessano e alla Caritas della diocesi di Ugento – S.M. di Leuca, allo scopo di provvedere ad interventi di sostegno e di intervento nei confronti di persone e famiglie bisognose del territorio.


In occasione del Dies Natalis del Servo di Dio, la televisione vaticana TV2000 terrà un collegamento in diretta proprio con S.E. il Vescovo Angiuli nel corso del programma “Bel tempo si spera” in onda lunedì 20 aprile, dalle 9 alle 9,30.


Alessano

Antonio Ciriolo nuovo presidente del Gal Capo di Leuca

Succede a Rinaldo Rizzo, nominato presidente onorario

Pubblicato

il

L’Assemblea dei soci del Gruppo di Azione Locale (GAL) “Capo di Leuca” Scarl, attualmente soggetto attuatore del Programma Leader (Misura 19 del PSR Puglia 2014 – 2020), ha eletto all’unanimità Antonio Ciriolo presidente del sodalizio. Succede, per scadenza di mandato, a Rinaldo Rizzo, nominato presidente onorario.

Nella stessa occasione, i rappresentanti della compagine sociale hanno confermato i componenti uscenti del Consiglio di Amministrazione: Giulio Sparascio (vice presidente), Gabriele Abaterusso, Fabrizio Arbace e Adamo Fracasso.

Rizzo ha salutato e ringraziato i soci e lo staff, in particolare modo il direttore, Giosuè Olla Atzeni, che lo ha coadiuvato nella guida del sodalizio dal 2016, soprattutto, per essere stato al suo fianco dal momento della costituzione del GAL “Capo S. Maria di Leuca” Srl, costituito nel 1991 come soggetto attuatore del Programma di Iniziativa Comunitaria Leader, per il quale Rizzo, nei trent’anni di attività, ha ricoperto il ruolo di presidente e vice presidente. Lo scorso novembre, lo stesso Antonio Ciriolo era stato eletto all’unanimità come presidente di quest’ultima società a capitale misto pubblico-privato, che ha come obiettivo principale la valorizzazione delle risorse di imprenditorialità, storia, cultura e natura presenti nella penisola salentina.

L’area d’intervento del GAL “Capo di Leuca” scarl, comprendente i seguenti Comuni: Alessano, Alliste, Casarano, Castrignano del Capo, Corsano, Gagliano del Capo, Matino, Melissano, Miggiano, Montesano Salentino, Morciano di Leuca, Patù, Presicce-Acquarica, Racale, Ruffano, Salve, Specchia, Taurisano, Taviano, Tiggiano, Tricase e Ugento.

Il Presidente uscente Rinaldo Rizzo, nel messaggio di saluto ai soci e allo staff ha dichiarato: «Dopo trent’anni di amministratore di questa società, la mia esperienza si ferma praticamente qui oggi. In questo lungo periodo, insieme a tutti i collaboratori, abbiamo cercato di cogliere i bisogni propri della ruralità del nostro territorio, proiettandoci sempre verso il futuro, cercando di affiancare e seguire costantemente gli operatori beneficiari, assecondandone le esigenze e le più diverse richieste. In questi anni di responsabilità, ho sempre interpretato il mio ruolo come servizio utile per contribuire alla crescita del Capo di Leuca, una crescita sempre sostenibile e in armonia con il territorio e le sue popolazioni. Abbiamo attuato numerosi programmi comunitari, dando la possibilità a molti cittadini di mettersi in gioco e tanti di essi rappresentano oggi realtà affermate ormai da anni. Abbiamo cercato di metterci sempre tutto l’impegno, con la massima serietà e la massima trasparenza. Credo che questi valori ci contraddistinguano da sempre e ci siano riconosciuti da tutti. Un grazie particolare vorrei rivolgerlo al Direttore, Dott. Giosuè Olla Atzeni, che insieme al sottoscritto ha iniziato questa avventura sin dall’origine, nel 1991, condividendo tutte le fasi che ci hanno portato fino ad oggi. Sono sicuro che coloro che mi succederanno, sapranno confermare il ruolo del GAL, facendolo continuare ad essere un riferimento importante di sviluppo per il territorio. Ancora grazie a tutti. Grazie davvero. Io, comunque, rimango sempre nei paraggi».

Continua a Leggere

Alessano

Ladri incastrati dalle telecamere

Due ladri hanno preso d’assalto una stazione di carburanti in piena notte, ma hanno fallito il colpo

Pubblicato

il

Notte movimentata sulla provinciale tra Specchia e Alessano: due ladri hanno preso d’assalto una stazione di carburanti in piena notte, ma hanno fallito il colpo.

Ad inchiodarli ci hanno pensato le telecamere di videosorveglianza della stazione 2D poste in direzione dei distributori, che hanno immortalato i due malviventi sopraggiungere nell’area di servizio attorno alle 4 e mezza. I due hanno agito a volto coperto muniti di grimaldelli, scagliandosi contro la porta d’ingresso senza esito, per poi darsi alla fuga a mani vuote.

Ora sono ricercati dalle forze dell’ordine. Sul posto, infatti, sono giunti i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Tricase per eseguire i rilievi e avviare le indagini.

Un altro episodio spiacevole per la sede specchiese dell’azienda di petroli, che già lo scorso anno era stata vittima di un tentativo di furto, anche in quel caso senza esito.

Continua a Leggere

Alessano

Alessano, la sindaca: “Abbassiamo la Tari”

In agenda anche riqualificazione del centro storico ed efficientemento energetico a scuola

Pubblicato

il

Convocata venerdì una nuova seduta del Consiglio Comunale di Alessano, che si riunirà la settimana prossima, per giungere “auspicabilmente all’approvazione di provvedimenti essenziali per tutta la cittadinanza alessanese”. È quanto scrive la sindaca Francesca Torsello che spiega: “Proponiamo al Consiglio di votare un piano TARI con la previsione di una riduzione applicata a tutte le utenze. Abbiamo deciso, infatti, di stanziare 150.000 euro per operare una riduzione del tributo su utenze domestiche e non domestiche, di cui 60.000 per queste ultime, quindi attività commerciali e artigianali, che vedranno una riduzione della Tari del 20%, e 90.000 per le famiglie, che risparmieranno dunque il 10%. Sono risultati non scontati, frutto dell’impegno e della dedizione dell’amministrazione comunale in sinergia con gli uffici competenti, anche tenuto conto dell’aumento fisiologico del costo del servizio e di eventuali variazioni relative a singole utenze”.
“Nella medesima seduta- continua la sindaca- portiamo anche altre proposte di deliberazione che accelerano i progetti di riqualificazione del centro storico, di efficientamento energetico della scuola di Montesardo, della scuola dell’infanzia di Alessano e della caserma dei Carabinieri.
Si raccolgono così i frutti di anni di lavoro impegnati a programmare, progettare, individuare le risorse, interloquire con gli attori istituzionali, indirizzare i passaggi amministrativi e infine dar vita ai cantieri del cambiamento”.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus