Senza Social per una sera

Tutta la galassia Zuckerberg è risultata inaccessibile o comunque ha dato problemi per ore a chi ne ha utilizzato i social.

Su Twitter spopolano ancora gli hashtag dei problemi legati ai servizi.

Per oltre 5 ore che utenti da ogni parte del mondo hanno segnalato problemi di accesso e condivisione di contenuti su Facebook, Instagram e Whatsapp.

Secondo il sito Downdetector.com, le prime segnalazioni sarebbero arrivate intorno alle 17,30 di ieri.

Va detto che in molti casi Facebook e Instagram non sono stati del tutto inaccessibili ma molti utenti hanno riscontrato problemi nell’aggiornamento degli stati, condivisione di link, foto o video con i propri contatti.

Mentre molti utenti hanno avuto problemi più grossi su Instagram, che è risultato inaccessibile già in fase di login.

Le zone più colpite da queste difficoltà, secondo la mappa pubblicata su Downdetector, sarebbero state gli Stati Uniti, buona parte dell’America Latina, l’Europa del nord e quella mediterranea, Italia compresa.

Stiamo lavorando per risolvere il problema“. Così Facebook ha spiegato su Twitter di essere “consapevole” della non operatività del servizio che diversi utenti nel mondo hanno sperimentato con il social network e il suo servizio Messenger.

Per una buona parte del pomeriggio e della sera anche Instagram è stato inaccessibile.

Oggi sembra tornato tutto nella norma.

Sulla vicenda è intervenuto anche il Codacons che in una nota fa sapere che gli utenti e le imprese che hanno subito un danno materiale a causa dei disservizi registrati oggi sulle piattaforme Facebook e Instagram “dovranno essere risarciti“.

L’associazione annuncia quindi una formale richiesta alla società. “In Italia un numero sempre crescente di cittadini e attività utilizza i social network a scopo lavorativo, ed è evidente che un blackout nei servizi offerti da Fb e Instagram ha potuto arrecare un danno, specie sul fronte professionale, per una moltitudine di soggetti”,  spiega il Codacons, “per tale motivo abbiamo deciso di scrivere a Facebook chiedendo di prevedere forme di indennizzo per tutti quegli utenti che, a causa dei disservizi odierni, abbiano subito danni materiali. Utenti che possono rivolgersi all’associazione per segnalare il proprio caso e valutare attraverso il Codacons eventuali iniziative da intraprendere”.

 

Tags:


Commenti

commenti