Connect with us

Maglie

Il Volley Maglie torna alla vittoria

Una iniezione di fiducia quanto mai salutare, grazie alla quale nel quarto set il sestetto rossoblu innesta la marcia giusta e passa a menare le danze. Dal sostanziale equilibrio dei primi tre set, stavolta è tutt’altra musica

Pubblicato

il

Occorreva rimettere in carreggiata le speranze, dopo lo scivolone interno della scorsa settimana con Montella e il team rossoblu sapeva bene che a Castelvetrano sarebbe servita una prestazione muscolare. La squadra siciliana infatti è un osso duro e lo dimostrò all’andata violando il Palabetitaly. Nel primo set le due squadre si sono studiate e cercano di scoprire le altrui debolezze. Il gioco scivola in perfetto equilibrio per quasi l’intera frazione di gioco, fino al 24-24, quando con due zampate le magliesi chiudono e si portano in vantaggio. Il copione della gara si ripete anche nel secondo set e si capisce fin troppo bene che sarà un pomeriggio di palpitazioni intense, da vivere sino in fondo. Ci si affronta a muso duro, colpo su colpo, e nessuna delle due squadre molla la presa, per un set interminabile, che si chiude solo sul 32-30 per le padrone di casa. Tutto da rifare per il team rossoblu, che con calma e determinazione, ricompone le idee, irrobustisce i muscoli e riparte di buona lena. Al primo time out tecnico Colarusso e compagne tornano in panca con un confortante 8-3, grazie ad un muro quanto mai efficace, che in questa fase ha saputo fare la  differenza. Le siciliane però non demordono e ci si trascina fin sull’11-11, a cui segue un allungo delle padrone di casa sino al 14-11. Maglie reagisce e si riporta sul 15-15. Da lì si continua nuovamente con un testa a testa sino al 21-21, quando le salentine ritrovano forza e coraggio e la giusta accelerazione sino al 25-21. Una iniezione di fiducia quanto mai salutare, grazie alla quale nel quarto set il sestetto rossoblu innesta la marcia giusta e passa a menare le danze. Dal sostanziale equilibrio dei primi tre set, stavolta è tutt’altra musica con gli attacchi di Colarusso e Kostadinova e i muri di Corna, Russo e Turlà che cominciano  a far male. La pur disperata reazione siciliana nel finale di set non è sufficiente. Finisce 25-19 ed è tripudio rossoblu. Pur non avendo brillato come nelle migliori giornate, si torna a casa rincuorati da un successo strappato su un campo dove sarà difficile per chiunque farla franca e soprattutto da una trasferta lunga ben 850 chilometri, dalla quale è facile uscire con le ossa rotte. Tre punti di un certo peso, quanto mai corroboranti, con i quali ritrovare fiducia e speranza.

Attualità

Nuovo Ospedale del Sud Salento: vince MC A

Il progetto, che lo scorso anno la direzione della Asl ha firmato e consegnato in Regione, sorgerà su un’area di 120mila mq, prevede 350 posti letto

Pubblicato

il

MC A, AICOM SpA, RINA Consulting S.p.A, GAe Engineering S.r.l. e Enzo Rizzato, si sono aggiudicati il bando di gara della Asl di Lecce per lo studio di fattibilità tecnico-economica relativo alla realizzazione del Nuovo Ospedale del “Sud Salento” che dovreebbe sorgere fra Maglie e Melpignano.

Il progetto, che lo scorso anno la direzione della Asl ha firmato e consegnato in Regione, sorgerà su un’area di 120mila mq, prevede 350 posti letto, 317 per malati acuti e i restanti 33bdedicati a Day Hospital/Day Surgery. Saranno distribuiti su tre piani, oltre il seminterrato, per una superficie coperta di circa 44mila metri quadri, e prevede 201 stanze di degenza (con bagno interno), ed un’area a parcheggio da circa 1.200 posti auto.

Il nuovo ospedale sarà un nosocomio di primo livello: all’interno, sorgerà un gruppo operatorio dotato di 6 sale chirurgiche e 3 sale parto/travaglio, oltre ai servizi di Radiologia, Laboratorio, Servizio Immunotrasfusionale h24

Continua a Leggere

Cronaca

Fiamme in deposito: distrutte macchine agricole

Ingenti danni provocati nella notte da rogo divampato nelle campagne tra Cutrofiano e Maglie

Pubblicato

il

Quattro ore d’inferno per domare il fuoco: notte di lavoro per i vigili del fuoco di Gallipoli, all’opera tra la mezzanotte scorsa e le 4 di stamattina per spegnere un incendio divampato tra Cutrofiano e Maglie.
Le fiamme, divampate al buio, avevano avvolto un deposito di una masseria adibito, da una azienda agricola del posto, a deposito di mezzi agricoli.
Ingenti i danni: il rogo non ha risparmiato mezzi di consistente valore.
Tuttora incerte le cause dell’accaduto: non è ancora certo se sia trattato di un incidente, magari di natura elettrica, o se la colpa sia da ricondurre all’azione umana.
Nessun testimone stanotte sul posto, in una zona peraltro abbastanza isolata: i locali colpiti dall’incendio infatti insistono in un’area interna della cosiddetta località Petrone.

Continua a Leggere

Acquarica del Capo e Presicce

Controlli dell’Arma: un’evasione e 5 patenti ritirate

Tra Andrano, Castro e Montesano fermati automobilisti alla guida in stato di ebbrezza. Ad Acquarica soggetto ai domiciliari lascia l’abitazione senza autorizzazione

Pubblicato

il

Sfilza di deferimenti ad opera dei Carabinieri della Compagnia di Tricase a seguito di controlli nelle scorse ore.

Un uomo di 62 anni, di Acquarica del Capo, sottoposto al regime di arresti domiciliari, non è stato trovato dai militari presso la propria abitazione. Avendo violato l’art.385 del codice penale, si è configurato per lui il reato di evasione.

Un uomo di Spongano di 56 anni, invece, si è reso protagonista di un tamponamento con un’altra auto mentre era alla guida del suo mezzo sotto l’effetto di tasso alcolemico sopra il limite previsto dalla legge.

Non unico a mettersi alla guida dopo aver bevuto. Tra Montesano, Andrano e Castro, infatti, i carabinieri hanno sorpreso altri 5 automobilisti “alticci”. Per loro, un 24enne di Maglie; un 32enne ed un 37enne di Diso; un 30enne di Ugento ed un 29enne di Cutrofiano, è scattato l’immediato ritiro della patente di guida.

I controlli, proseguiti a macchia d’olio sul territorio con 22 militari ed 11 automezzi impiegati, hanno portato anche a 31 contravvenzioni al codice della strada.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus