Discarica Burgesi: si riunisce la Commissione

Si terrà venerdì 10 maggio, alle ore 18, presso Palazzo Villani ad Acquarica del Capo, la seconda seduta della Commissione permanente per le problematiche legate alla vecchia discarica e impianto di biostabilizzazione, nel territorio di Ugento in  località “Burgesi”.

La Commissione permanente, insediatasi lo scorso 18 Aprile, con lo scopo di monitorare e vigilare sullo stato dell’arte della situazione ambientale nella zona che coinvolge nella stessa misura i territori di Acquarica del Capo, Presicce e Ugento.

Vi prenderanno parte i Sindaci di Acquarica del Capo, Presicce ed Ugento, oltre ai rappresentanti delle opposizioni, le Associazioni e comitati degli stessi Comuni; la seduta di domani é allargata all‘Ufficio rifiuti della Regione Puglia, all’Ufficio Ambiente della Provincia di Lecce e all’ARPA – Puglia di Lecce.

All’Ordine del giorno sono posti i temi  riguardanti:

–                    la verifica dell’inquinamento delle matrici ambientali (acqua, terreno e aria), eventualmente causati dalla gestione della dismessa discarica in località “Burgesi”;

–                    la verifica del corretto funzionamento dell’impianto di biostabilizzazione in località “Burgesi”, in termini di qualità e quantità in entrata;

–                    la verifica della problematica legata ai miasmi che invadono le zone circostanti compresi i centri abitati di Acquarica del Capo e Gemini (frazione di Ugento);

–                    la sospensione del conferimento dei rifiuti della ex  A.T.O. LE/2, nell’impianto di biostabilizzazione in località “Burgesi”;

–                    la nuova strategia del ciclo dei rifiuti che deve essere indirizzata nella direzione della diminuzione della produzione, nella differenziata spinta, e nel recupero e riciclo.

L’importanza degli argomenti posti all’ordine del giorno”, ha sottolineato il sindaco di Acquarica del Capo Francesco Ferraro, “meritano una particolare e attenta riflessione da parte di tutti, Amministrazioni pubbliche e cittadini, per la salvaguardia del territorio e della salute umana”.

Tags:


Commenti

commenti