Connect with us

Dai Comuni

Adani e Duncan a spasso per Nardò

L’ex calciatore nerazzurro, in visita anche a Lecce, ha incontrato lo storico capitano del Lecce Giacomazzi col quale ha annunciato una imminente collaborazione

Pubblicato

il


A spasso per le vie del centro storico di Nardò, due ospiti…da Serie A!





Sono Lele Adani ed Alfred Duncan. Il primo, oggi commentatore sportivo. Appena liquidato da Sky ed in ottica Sportmediaset per la prossima stagione, è tornato alla ribalta nelle sue accese telecronache. In passato, è stato calciatore (difensore), tra le altre, anche dell’Inter. Poche ore fa, in visita a Lecce, ha definito fantastico il capoluogo salentino ed ha annunciato una prossima collaborazione con lo storico capitano giallorosso Giacomazzi. Non un caso: Giacomazzi viene dall’Uruguay, paese per il quale Adani non ha mai (nemmeno in TV) nascosto il suo smisurato amore. Da qui il sua celeberrimo urlo in una cronaca di coppa: “La gara charrua!”




Il secondo, Duncan, oggi gioca a Firenze, nella Fiorentina. È un calciatore ghanese ed ha collezionato più di 100 presenze nella nostra massima serie con il Sassuolo.


Cronaca

Weekend di controlli stradali nella zona di Maglie: raffica di denunce

Pubblicato

il

Servizio straordinario di controllo del territorio per i carabinieri di Maglie nel weekend appena trascorso.

L’esito è una serie di segnalazioni all’autorità giudiziaria.

In 5 son stati deferiti per violazione ai sensi art.187 c. 1 c.D.S. (guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti e contestuale ritiro della patente).

Altri due per violazione ai sensi art.187 c.8 (rifiuto accertamento per verifica assunzione sostanze stupefacenti). Questi, nel corso di un controllo alla circolazione, han rifiutato di sottoporsi agli accertamenti volti a verificare l’eventuale guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

Ben 7 le denunce per violazione ai sensi art.186 c. 2 lettera “b” c.D.S. (guida di veicolo in stato di ebbrezza alcolica)

Ancora due, segnalati per violazione amministrativa ai sensi art.186 c.2 lettera “a” c.D.S. (guida di veicolo in stato di ebbrezza alcolica) ed infine uno per violazione  amministrativa ai sensi art.117 c. 2 bis e 5 c.D.S.  (neopatentato alla guida di veicolo con potenza specifica superiore a 70 kw/t).

Continua a Leggere

Cronaca

Scontro con auto all’incrocio: paura per conducente moto a San Cassiano

Pubblicato

il

Schianto in paese a San Cassiano. Una moto è finita contro una vettura ad un incrocio, a causa di una mancata precedenza.

Violento l’impatto: la moto, una Ducati, è rimasta incastrata tra le lamiere dell’auto, una Peugeot 308, vecchio modello. L’incrocio interessato è quello tra via della Vittoria e via Brindisi.

Come immaginabile, le conseguenze peggiori le ha patite il conducente del mezzo a due ruote. Il 118 lo ha soccorso e condotto in ospedale. Le sue condizioni fortunatamente non sarebbero gravi.

Per i rilievi e la ricostruzione della dinamica, sono intervenuti anche i carabinieri. Secondo primi riscontri, la Peugeot si sarebbe mossa oltre lo stop al passaggio della moto. Da chiarire, di contro, anche la velocità cui procedeva quest’ultima nel centro abitato.

Continua a Leggere

Sport

Un salentino porta l’Italia del Volley sul tetto d’Europa

Fefè De Giorgi, nato a Squinzano, oggi cittadino di Trepuzzi, cresciuto nel mondo della pallavolo tra la Vis Squinzano e i Falchi Ugento

Pubblicato

il

Da Squinzano, Ugento e la Generazione dei Fenomeni

Tra qualche giorno, il 10 ottobre, Fefè festeggerà 60 anni. 

Lui, Fefè De Giorgi, nato a Squinzano, oggi cittadino di Trepuzzi, cresciuto nel mondo della pallavolo tra la Vis Squinzano e i Falchi Ugento, ha fatto parte della “generazione di fenomeni”, quelli che hanno vinto tutto con la maglia azzurra. Ha vinto, da giocatore, tre mondiali consecutivamente tra il 1990, il 1994 e il 1998.

La carriera

De Giorgi, che ha preso il posto di Gianlorenzo Blenigni (dopo la delusione di Tokyo), in poche settimane è riuscito a rivitalizzare il team azzurro portandolo alla vittoria.

Fefè da giocatore e da allenatore ha vinto tanto: il campionato a Modena, due Coppa Italia, una Supercoppa Italia, una Coppa delle Coppe, la Coppa Cev, la Supercoppa Europea. 

Da allenatore, qualche settimana fa, aveva vinto l’ultima Coppa Italia, con la Lube, un trofeo, che aveva già vinto cinque volte. 

E poi due Coppa Cev, tre Supercoppe italiane e due scudetti, entrambi con la Lube a tredici anni di distanza, nel 2006 e nel 2019. 

Ha lasciato il segno anche all’estero, ha vinto in Polonia, con lo Zaksa, due campionati e una Coppa, e poi la Champions e il mondiale per club con la Lube. 

Ora ha coronato il sogno di una vita, vincere da coach una competizione europea con la squadra azzurra, che ha battuto la Slovenia in finale.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus