Connect with us

Attualità

Arrestato per favori sessuali il pm Arnesano, ai domiciliari Narracci direttore Asl

E sempre per motivi sessuali sarebbe stato l’interessamento per una praticante avvocato, affinché

Pubblicato

il

Procura e Asl di Lecce sottosopra: in manette il PM Emilio Arnesano, arresti domiciliari per il direttore generale Ottavio Narracci.

In carcere anche il dirigente Asl Carlo Siciliano mentre agli arresti domiciliari finiscono anche Giorgio Trianni e Giuseppe Rollo,  rispettivamente primari dei reparti di Neurologia e Ortopedia dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, nonché Benedetta Martina, avvocato.

L’accusa è di corruzione in atti giudiziari, i provvedimenti sono stati eseguiti dal Nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di finanza di Lecce.

L’inchiesta partita da un’indagine a carico del pm Arnesano e di altre persone avviata dalla Procura di Lecce vede un provvedimento di dissequestro disposto dal pm, con richiesta di archiviazione del fascicolo a carico di Trianni.

Quest’ultimo avrebbe offerto dei soggiorni con battute di caccia al magistrato leccese ed altri episodi corruttivi a carico di Arnesano.

Dalle indagini è emerso che il pm avesse ‘venduto, in più procedimenti, l’esercizio della sua funzione in cambio di incontri sessuali e di altri favori. Il magistrato avrebbe stretto un ‘rapporto corruttivo’ con l’avvocato Benedetta Martina, che “In numerose occasioni il sostituto procuratore pilotava procedimenti in cui gli indagati erano assistiti dall’avvocato Martina ottenendo in cambio prestazioni sessuali dalla medesima”.

E sempre per motivi sessuali sarebbe stato l’interessamento per una praticante avvocato, affinché potesse superare l’esame di abilitazione. Arnesano avrebbe contattato un avvocato componente della commissione d’esame, con il quale si sarebbe incontrato (alla presenza dell’avvocato Martina e della praticante) per concordare le domande all’esame.

L’accusa della Procura di Potenza indica con “Ulteriore e collaudato sistema di vendita delle funzioni giudiziarie” il capitolo dei favori ottenuto dai dirigenti Asl.

In loro favore avrebbe garantito l’esito positivo dei procedimenti giudiziari che li riguardavano,  in cambio, Arnesano avrebbe ottenuto diverse utilità, tra cui una imbarcazione di dodici metri a un prezzo di gran lunga inferiore a quello di mercato, peraltro pagato in nero.

Grazie a questo, Arnesano si sarebbe impegnato a far assolvere Narracci (come poi è accaduto) in un procedimento per peculato.

Il pm “otteneva non solo, come si è visto, soggiorni gratuiti e imbarcazioni a prezzi di saldo, ma anche trattamenti di favore da parte dei medesimi dirigenti della Asl nella prenotazione di visite mediche, nella prenotazione di interventi per familiari, nelle visite a proprie amiche e così via”.

Attualità

Da poco 50enni e già…bisnonni!

L’incredibile storia che arriva dal leccese

Pubblicato

il

Bisnonni in tempo record!
Arriva da Frigole una bella storia che ha dell’incredibile!
Salvatore Negro e Maddalena Elia (nella foto), marito e moglie che hanno da poco superato la soglia dei 50 anni, sono già bisnonni.
Il 9 settembre scorso il grande giorno, con la nascita del piccolo Santiago, figlio della giovanissima Gaia, 17enne.
La notizia ha riempito di stupore e di gioia la comunità locale e la famiglia. Una bella notizia in controtendenza anche col calo delle nascite di questi tempi.

Continua a Leggere

Attualità

La Protezione Civile rinnova l’allerta meteo

Pubblicato

il

Rinnovata l’allerta meteo di livello ‘giallo’.

In un comunicato con relativo messaggio di allerta la Protezione Civile aveva ieri messo in guardia i cittadini per le 20 dalle 00:00 alle 20:00 di giovedì 19 settembre.

Con un nuovo messaggio l’allerta è stata rinnovata proprio a partire dalle 20 e per le successive 24 ore.

Il rischio è quello di temporali sparsi potenzialmente caratterizzati da rovesci di forte intensità, forte attività elettrica e raffiche di vento.

Di seguito il nuovo messaggio di allerta diramato oggi.

Continua a Leggere

Attualità

Tricase: via la plastica dalle scuole!

La giunta comunale ha deliberato l’acquisto di borracce in alluminio per i 1.300 alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado. La presidente della Commissione Ambiente Francesca Longo: «In un anno scolastico risparmieremo 260mila bottiglie di plastica»

Pubblicato

il

In linea con la campagna di sensibilizzazione del Ministero dell’Ambiente, voluta da Sergio Costa, nel 2018, la giunta comunale di Tricase ha deliberato l’acquisto di borracce in alluminio per i 1.300 alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado.

Francesca Longo

Il procedimento è stato avviato con l’istanza protocollata dalla Presidente della Commissione Ambiente, Francesca Longo.

«La giunta, in linea con la campagna di sensibilizzazione per la riduzione della plastica», ha spiegato la Longo, «ha avviato una fase istruttoria, con la quale ha constatato che su 200 giorni circa di scuola per 1.300 alunni, supponendo che ognuno utilizzi una bottiglia al giorno, sarebbero 260mila bottiglie di plastica risparmiate, con conseguente riduzione dei costi ambientali connessi, quali trasporto, smaltimento e riciclo».

«L’attenzione di questa amministrazione nei confronti dell’ambiente e delle buone pratiche» ha invece sottolineato il sindaco di Tricase Carlo Chiuri, «si è dimostrata sin dall’inizio attraverso piccole azioni: il divieto di utilizzo della plastica negli uffici e nelle sedute del consiglio comunale; l’incremento delle casette dell’acqua, con prossima installazione anche nelle frazioni; la distribuzione dei portacicche ed anche la promozione degli orti urbani, che ridurranno notevolmente gli imballaggi. Non è da meno la collaborazione del comune di Tricase ai progetti del Ciheam, tutti orientati allo sviluppo sostenibile delle comunità costiere. Così come nel progetto Bonsea che prevede la promozione e l’installazione di sistemi innovativi di raccolta e stoccaggio dei rifiuti della plastica. È sempre stato intento di questa amministrazione», ha concluso il primo cittadino, «essere molto attenti affinché il rispetto dell’ambiente venga tutelato ogni giorno».

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus