Connect with us

Alliste

Furti, ricettazione e droga: fioccano denunce nell’hinterland casaranese

Carabinieri in azione ad Alliste, Casarano, Matino, Melissano, Racale, Torre Suda, Taviano ed Ugento. E c’è anche chi prometteva un provino in una squadra di calcio…

Pubblicato

il

I carabinieri della Compagnia di Casarano hanno effettuato in tutti i Comuni di propria competenza una serie di controlli mirati alla prevenzione dei reati contro il patrimonio, al contrasto al consumo di sostanze stupefacenti, al controllo delle persone sottoposte a misure alternative alla detenzione in carcere, alla circolazione stradale.

A Matino denunciato per ricettazione A.B., 27 anni, sorpreso alla guida di un ciclomotore con numero di telaio abraso. Per lo stesso reato a Taviano è stato denunciato S.G., 42 anni: a seguito di perquisizione domiciliare è stato trovato in possesso di un televisore Lcd 55 pollici e un condizionatore completo, rubati qualche giorno prima dall’interno di un’abitazione sempre di Taviano.

Di furto in abitazione dovranno rispondere anche I.P., 27 anni, e F.C., 37anni, anche loro di Taviano: sono stati denunciati al termine di indagini dalla Stazione Carabinieri di Melissano perché  autori di 2 furti in abitazione. A seguito di perquisizione domiciliare sono stati trovati in possesso di parte della refurtiva. Ancora a Taviano denunciata una 49enne rumena che con destrezza, all’interno di una tabaccheria, aveva sottratto il telefono cellulare ad un uomo del posto.

Nella marina di Torre Suda (Racale) denunciato A.M., 32 anni, anche lui di Taviano, sorpreso a rubare gasolio dall’interno di un serbatoio di un escavatore utilizzato per i lavori di rifacimento della locale rete fognaria.

A Casarano, al termine di accertamenti denunciati L.V., 28 anni, e M.S., 26 anni: avevano fornito false dichiarazioni in relazione ad un sinistro stradale in cui erano rimasti coinvolti.

Ancora a Casarano, denunciato per truffa A.I., 43 anni: con artefici e raggiri consistenti si era guadagnata la fiducia del titolare di una tabaccheria promettendogli per un giovane parente un provino presso un club di calcio professionistico e si era fatto consegnare 3 blocchetti di “gratta e vinci” del valore complessivo di euro 900, facendo poi perdere le proprie tracce senza sanare il debito.

Per violazioni agli obblighi imposti dall’A.G. denunciate due persone a Melissano: il primo si era presentato in Caserma per ottemperare all’obbligo di firma in orari diversi da quelli prefissati; il secondo è stato trovato all’interno di un esercizio pubblico nonostante fosse vietato delle prescrizioni della misura di sicurezza a cui era sottoposto.

Per violazione colposa dei doveri inerenti la custodia di cose sottoposte a sequestro, denunciate tre persone sempre di Melissano ed una di Matino: i quattro si erano disfatti di veicoli cui erano stati dichiarati custodi. Per lo stesso reato dovrà rispondere a Melissano F.M., 22 anni: in qualità di custode giudiziario di un’area sottoposta a sequestro penale utilizzata come discarica abusiva, si era disfatto di alcuni fusti contenenti del grano e altro materiale ferroso.

Mediante l’utilizzo dell’etilometro rilevata, inoltre, la guida in stato di ebbrezza di due persone. Altre sette sono, invece, state denunciate per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. In particolare cinque di loro (di cui due coinvolte in sinistri stradali) a seguito di accertamenti sanitari sono risultati positivi a cannabinoidi e cocaina. Alte due persone sono state denunciate poiché si sono rifiutate di sottoporsi agli accertamenti per verificare l’alterazione psicofisica da assunzione di sostanze stupefacenti.

Per spaccio denunciato A.B.R., 21enne di Alliste: a seguito di perquisizione domiciliare è stato trovato in possesso di 4 grammi di eroina e 15 grammi di cocaina, nonché 2 bilancini di precisione e materiale plastico per il confezionamento delle dosi. Sempre in materia di servizi antidroga segnalati alla Prefettura di Lecce per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti: una persona di Casarano, trovata in possesso di 4 gr. di marijuana, e due di Taviano trovati in possesso di 2 gr. di hashish, una persona di Melissano, in possesso di una dose di 1 gr. di cocaina e una di Ugento nella cui disponibilità vi erano 5 gr. di eroina.

Alliste

Alberi in fiamme: incendio domato tra Alliste e Racale

Sospettato dolo: individuati più roghi in più punti separati

Pubblicato

il

Un incendio a macchia di leopardo ed un Ferragosto di lavoro per i volontari della protezione civile di Alliste e Matino che sono intervenuti per domarlo.

È trascorso cosi il pomeriggio di ieri nelle campagne tra Alliste e Racale. Più alberi d’ulivo dati alle fiamme hanno ridotto in fumo centinaia di metri quadri di terreni.

Il tutto è iniziato attorno a mezzogiorno quando il cielo ha iniziato a tingersi di nero. Ci sono volute quasi 5 ore per domare le fiamme. E ad intervento concluso la sensazione è stata quella di aver domato un incendio doloso. I roghi infatti sono divampati in più punti. Ravvicinati sì, ma separati tra loro. Come se qualcuno avesse deciso di dare alle fiamme più alberi.

La ricostruzione dell’accaduto è ancora in fase di studio per risalire ad eventuali responsabili.

Foto di Protezione Civile Alliste Felline

Continua a Leggere

Alliste

Spintona e minaccia i Carabinieri: arrestato

L’uomo, resosi conto dell’arrivo dei militari per un controllo, aveva gettato…

Pubblicato

il

I Carabinieri di Casarano hanno arrestato per minaccia, violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale e detenzione abusiva di armi Santoro Alessandro, classe ’82, residente ad Alliste.

L’uomo, resosi conto dell’arrivo dei militari per un controllo, aveva gettato, nella speranza di farla franca, una pistola tipo revolver, calibro 11 priva di marca e matricola, all’interno del giardino adiacente alla propria abitazione.

Il trentasettenne di Alliste, convinto di poter eludere o far desistere i militari dal controllo ha minacciato e spintonato i militari.

L’arma recuperata è stata sottoposta a sequestro. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato  accompagnato presso la casa circondariale di Lecce su disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Continua a Leggere

Alliste

Scuola: Alliste chiama e l’Europa risponde

L’Istituto Comprensivo “Italo Calvino” ha ottenuto il finanziamento per altri due progetti di partenariato europeo che prevedono il coinvolgimento degli alunni e dei docenti, oltre all’intera comunità locale

Pubblicato

il

Alliste chiama e l’Europa risponde non una, non due, ma ben tre volte. Appena di rientro dalla Guyana francese in America Latina (nell’ambito del progetto intercontinentale sul trattamento dei rifiuti domestici e valorizzazione) , il dirigente scolastico Filomena Giannelli fa sapere che l’Istituto Comprensivo “Italo Calvino” di Alliste ha ottenuto il finanziamento per altri due progetti di partenariato europeo che prevedono il coinvolgimento degli alunni e dei docenti dell’Istituto comprensivo di Alliste, oltre all’intera comunità locale. Un progetto si svolgerà tra Italia, Portogallo, Turchia e Romania e Polonia, avrà, quale argomento, la “Consapevolezza e miglioramento dell’uso sicuro e razionale dei Social Media” e sarà coordinato dall’Istituto Comprensivo “Italo Calvino”.

L’altro si svolgerà tra Italia, Romania, Turchia, Spagna, Ungheria e Lituania, verterà su “La robotica contro il bullismo” e sarà coordinato dall’Istituto Rumeno.
«Oggi la nostra vita è strettamente connessa con Internet, tanto che la maggior parte di noi non potrebbe immaginare in modo diverso la propria vita. Inoltre, spesso, i ragazzi sono lasciati soli nelle loro attività online, con la conseguenza che non riescono a percepire la differenza tra il reale ed il virtuale», dichiara soddisfatta la dirigente Giannelli, «il primo progetto si pone l’obiettivo di aiutare i nostri studenti ad affrontare la vita tenendo presente il proprio benessere ed il successo nella vita sociale. Il secondo progetto, invece, si propone di avvicinare i ragazzi allo studio della robotica e sottrarli al branco che spesso li spinge verso comportamenti scorretti nei confronti dei compagni, atteggiamenti che, spesso, sconfinano nel bullismo e nella violenza».

Alliste partecipa così alla crescita della comunità scolastica e dei suoi alunni provenienti anche da paesi vicini come Taviano, Racale, Melissano, Ugento e Taurisano, offrendo l’opportunità di conoscere il mondo che li circonda con viaggi europei e extraeuropei.

Da sempre infatti l’Istituto comprensivo di Alliste è un polo fortemente attrattivo perchè specializzato nella musica, nelle lingue straniere e nei progetti europei.
«Il finanziamento dei due nuovi progetti Erasmus+ corona l’impegno ed il lavoro di un gruppo di docenti motivati a confrontarsi con altre realtà scolastiche per migliorare la nostra scuola. Si tratta di una nuova e grande sfida educativa che consiste nell’utilizzare l’entusiasmo degli adolescenti verso i social media, l’informatica e la robotica per sfruttarlo nell’istruzione», spiega la dirigente, «il progetto aiuterà i giovani a essere consapevoli dei propri bisogni educativi, gli studenti avranno una maggiore familiarità con i processi di apprendimento ed impareranno come organizzare un proprio metodo di studio».

Sono previsti spostamenti degli studenti, accompagnati dai docenti, nei paesi dei partners del progetto e la visita dei partners nel nostro paese.

Donatella Coppola

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus