Connect with us

Tricase

Tricase: rissa e palla in tribuna. Allo stadio? Macchè: a Palazzo Gallone…

Nel centro del mirino sempre l’affidamento alla Società A.S. S.r.l. dell’assistenza nelle pratiche di risarcimento danni derivanti da sinistro stradale. Dell’Abate torna all’attacco

Pubblicato

il

La polemica a Tricase sembra ormai farla da padrona. Il capo gruppo di opposizione, Nunzio Dell’Abate, torna alla carica sulla vicenda dell’affidamento alla Società A.S. S.r.l. dell’assistenza nelle pratiche di risarcimento danni derivanti da sinistro stradale. Dopo il suo attacco e le repliche del sindaco Antonio Coppola e del consigliere Tony Scarcella, Dell’Abate emette una nota che pubblichiamo di seguito.           

Nunzio Dell'Abate

Nunzio Dell’Abate

“Ormai la tattica difensiva è scontata: offese a gogò, mistificazione dei fatti ed il solito ritornello sulla mancata digestione della sconfitta elettorale. Se Coppola fosse un calciatore, spedirebbe la palla sempre in tribuna, pur di non giocare nel campo dove è chiamato. Ma, ahimè per lui, c’è chi quella palla la riporterà sistematicamente sul campo, invitandolo a riprendere il gioco nel rispetto delle regole. Nella strenua difesa del Consigliere Scarcella, sull’ultimo numero del quindicinale Il Gallo, Coppola sposta il tiro ed inveisce contro il Consigliere Dell’Abate, reo di “scomodare la Corte dei Conti e la Magistratura”. Ma a denunziare più volte il suo operato alla Procura contabile non è stato il Collegio dei Revisori dei Conti, organo terzo ed imparziale? A prendere carta e penna e a contestare a Coppola “l’illegale affidamento a terzi di compiti di polizia giudiziaria” non è stato il Procuratore Capo della Repubblica, Cataldo Motta in persona?

Il mistificatore alessanese prosegue fuori campo ed addebita al Consigliere Dell’Abate “l’incapacità di fare proposte politiche”. Abbiamo consumato risme di carta a formulare proposte, istanze, petizioni, emendamenti, ordini del giorno ed interrogazioni, sempre con tono accorato e mai pretestuoso; abbiamo offerto la nostra piena collaborazione nelle problematiche più sentite dalla comunità; ci siamo infiammati l’ugola nelle commissioni ed in Consiglio per prospettare le nostre dritte verso un’azione politico-amministrativa rapida ed efficiente.

Con quale risultato? Quando ci è andata bene manco una risposta, altrimenti disprezzo ed arroganza fino ad arrivare ad uscire dall’aula per non ascoltare i nostri interventi e richieste ….

Ma rientrati in campo, non c’è gioco sull’incarico fiduciario alla società del Consigliere di opposizione Antonio Scarcella…

Coppola non si pronunzia affatto sulla norma di legge (art.107 T.U.E.L.) che vieta alla Giunta di affidare direttamente incarichi all’esterno (sebbene su questo fronte sia recidivo, ricorderete senz’altro l’affidamento diretto al Politecnico di Bari dell’incarico di consulenza per il PUG che solo innanzi al TAR ritirò facendo rimettere alle casse comunali 15.000 euro di spese legali); né ci spiega come fa a bypassare l’altra norma di legge (art.63 T.U.E.L.) che sancisce l’incompatibilità del Consigliere Comunale a fornire servizi, consulenze e forniture al proprio Comune.

Ma che stupido quel dispettoso del Consigliere Dell’Abate a non sapere che “princeps legibus solutus est” (il principe è svincolato dalle leggi)…”.

Nunzio Dell’Abate

Cronaca

Terremoto: l’Albania ringrazia i nostri vigili del fuoco

“Grazie a nome di tutta l’Albania”. Lo stato Maggiore del PAese delle Aquile ringrazia i soccorritori italiani. Tra loro anche gli uomini dei distaccamenti di Tricase, Maglie e Lecce che si sono imbracati per far ritorno a casa

Pubblicato

il

Ufficialmente chiusa la prima fase dell’emergenza in Albania i nostri Vigli del fuoco dopo una cinque giorni (e notti) di duro lavoro passata a scavare tra le macerie e ad aiutare dove possibile si apprestano a tornare a casa.

Un funzionario dello Stato Maggiore albanese (Ministero della Difesa) si è intanto recato sul posto per ringraziare personalmente a nome di tutto il Paese delle Aquile i soccorritori italiani sottolineando come i “nel momento del bisogno si vedono i Paesi amici“.

Questa sera anche gli uomini dei distaccamenti di Tricase, Maglie e Lecce (foto in alto) con i loro mezzi si sono imbarcati per fare ritorno in Italia. Sbarcheranno a Bari da dfaranno ritorno ognuno nella sua sede di appartenenza.

Nel frattempo dal Belpaese è arrivato il cambio: forze fresche che parteciperanno alle operazioni di sopralluogo e verifica statica degli edifici danneggiati ma rimasti in piedi.

Confermato che sono terminate le ricerche di eventuali superstiti o corpi senza vita tra le macerie, il bilancio al momento è di 50 morti, circa 2mila feriti e, secondo i dati preliminari, circa 900 edifici a Durazzo e oltre 1.465 nella capitale Tirana con gravi danni strutturali.

 

Continua a Leggere

Attualità

Whoopi Goldberg a Marina Serra

Pubblicato

il

L’attrice statunitense Whoopi Goldberg è in Salento.

In questa splendida domenica di sole, dopo una colazione nel centro storico di Tricase, ha goduto delle bellezze del nostro mare.

Sul suo profilo instagram ha postato delle storie con dei video dalla piscina naturale di Marina Serra.

Ai suoi follower, di tutto il mondo, presenta la Puglia (terra d’origine di uno dei suoi più stretti collaboratori) partendo dall’aeroporto ed ironizzando sul fatto di essere in cerca di un bel posto dove trascorrere le sue vacanze. Poi eccola in riva al mare ad ammirare le cristalline acque di Marina Serra.
“Stavo per entrare in acqua ma ho pensato che non mi vorreste vedere nuda, quindi ho tenuto i vestiti”, scherza.

“Questo posto è naturale. L’ha fatto Dio. Guardate il colore dell’acqua, è semplicemente fantastico. Non sarebbe fantastico se tutta l’acqua del mondo fosse così? Non può succedere. Ma sarebbe bello”, commenta estasiata.

Continua a Leggere

Dai Comuni

Tricase, donato ecografo di ultima generazione all’ospedale

Il gesto di ANCOS – Confatigianato Lecce, Comitato provinciale di Lecce, grazie ai fondi 5×1000

Pubblicato

il

ANCOS – Confatigianato Lecce, Comitato provinciale di Lecce, con l’impiego dei fondi 5×1000, ha donato nella giornata di ieri un ecografo all’ospedale Panico di Tricase.
Già protagonista nel restauro del portone del Duomo di Lecce, ANCOS – Confartigianato Lecce si fa nuovamente onore con un gesto a favore del territorio.

Presenti alla cerimonia di ieri il sindaco di Tricase Carlo Chiuri, la direttrice generale dell’Azienda ospedaliera Card. Giovanni Panico, suor Margherita Bramato, ed il rappresentante Confartigianato Persone Mario Vadrucci.

Il Direttore sanitario, dr. Errico, ed il primario del Pronto Soccorso, dr. Angelelli, hanno sottolineato l’importanza del gesto nonché della strumentazione donata che consente, in modo veloce, efficace e non invasivo, di trasmettere in tempo reale la diagnostica dal Pronto Soccorso agli altri reparti.

Foto di LecceSette

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus