Connect with us

Lecce

Calcio, Lecce: esame Samp in coppa Italia

A meno d’una settimana dall’esordio fra i cadetti, i giallorossi sfidano la Sampdoria al Ferraris (alle 20.30) nella sfida valida per il terzo turno della coppa nazionale. De Canio verso la riconferma del 4-2-3-1, con Baclet unica punta. In panchina si rivede Cacia.

Pubblicato

il

Stagione nuova, atto secondo per il Lecce. Dopo la “prima”, vittoriosa, contro il modesto Vico Equense, i giallorossi di De Canio saranno ancora alle prese con la Coppa Italia (giunta al 3° turno), ma con un avversario di tutt’altra caratura e blasone: trasferta al “Ferraris”, c’è la nuova Sampdoria di Gigi Del Neri (diretta tv su ContoTv in pay per view al canale 983 del bouquet di Sky). Un esame vero e proprio per i salentini, il cui rodaggio è ancora in corso, così come l’allestimento della compagine che affronterà la cadetteria (il debutto, venerdì prossimo, contro l’Ancona). Qualche giocatore in partenza, qualcun’altro da acquistare per un gruppo la cui amalgama non è ancora completata. Ci si aspetta che la difesa regga all’urto dell’esplosivo attacco ligure, che la vivacità sia ancora il fiore all’occhiello di Lepore e Defendi, che la “scoperta” Baclet faccia ancora sognare la piazza. Per ben figurare, insomma.

Indisponibile il nuovo acquisto Bergognoux (è indietro con la preparazione, ma è già al lavoro per mettersi al passo), il reparto offensivo conterà ovviamente sul francese Baclet (dovrebbe partire come unica punta, alle sue spalle il trio Vives-Defendi-Lepore), il giovane Triarico e finalmente anche Daniele Cacia, il quale sta cercando di mettersi definitivamente alle spalle i problemi al piede. Al Ferraris sarà molto probabile che, almeno nel secondo tempo, torni a calcare il manto verde. Poi la solita difesa a quattro con Rosati fra i pali, nuovamente arruolabile Polenghi a differenza di Giuliatto, non convocato. La diga di centrocampo sarà composta da Edinho e Giacomazzi.

Arbitro della sfida sarà Rosetti di Torino, gli assistenti saranno Viazzi e Galloni; il quarto ufficiale designato è il signor Tidona. Curiosamente Rosetti, non ha mai diretto il Lecce nell’ultimo campionato di serie A (l’ultimo precedente risale al 10 maggio 2008: AlbinoLeffe-Lecce 0-4). Complessivamente, il fischietto piemontese ha arbitrato quindici gare dei giallorossi, con il bilancio di sette vittorie, tre pareggi e cinque sconfitte. Sarà la seconda uscita genovese, in Coppa Italia, dei salentini, i quali già affrontarono i liguri nell’edizione ’86/’87 e furono sconfitti con un rigore di Vialli nei primi minuti di gioco.

Giorgio Coluccia

Attualità

Il mare si tinge di marrone e scatta la psicosi

L’Arpa ha trasferito il risultato dei prelievi effettuati nel mare precisamente in località Scalo di Furno

Pubblicato

il

Una grande macchia di colore giallastro, qualche settimanna fa, aveva colorato lo specchio d’acqua della baia di Porto Cesareo.

Oggi l’Agenzia Regionale per la Prevenzione e la Protezione dell’Ambiente ha diramato i risultati dei prelievi di acqua effettuati qualche settimana fa confermando che “sono riconducibile alla fioritura di un particolare tipo di alga“.

Il primo cittadino di Porto Cesareo, Salvatore Albano, in una nota ha ribadito: “L’Arpa Puglia ha trasferito il risultato dei prelievi effettuati nel mare di Porto Cesareo, precisamente in località Scalo di Furno, concludendo che i campioni sono caratterizzati da fioritura di microalghe ascrivibili alla specie Margalefidinium c.f. Polyrikoides. Tutto ciò era già accaduto lo scorso anno, il 24 agosto, e l’esito degli accertamenti è stato lo stesso. Non sono riportati effetti nocivi per la salute”.

Continua a Leggere

Attualità

Se 23 anni vi sembran pochi…

Grazie ancora a tutti coloro che, da 23 anni, continuano a seguirci con affetto…

Pubblicato

il

Dopo 23 anni di onorato servizio non cullarsi su quanto già realizzato, ripensare un giornale e rinnovarlo profondamente lo abbiamo sentito come un sacrosanto
dovere! Tutto cambia, tutto si evolve, soprattutto su internet, ed ecco perché abbiamo deciso di rinnovarci anche online con una nuova veste grafica più accattivante, più
funzionale alle nuove esigenze dei lettori e strettamente connessa all’oggetto che, ormai, fa parte della nostra vita: lo smartphone.

Sotto l’ombrellone, nelle sale d’attesa, sulla panchina al fresco di un albero, in un bar, su un marciapiede o in casa, è lo strumento che più di tutti ci informa e ci tiene aggiornati. I giornali cartacei a voler dar retta ad una profezia di almeno 15 anni fa, sarebbero dovuti soccombere sotto il peso del digitale ed invece… siamo qui.

Per questo una nuova grafica, una nuova impaginazione e un “solo” rinnovato spirito giornalistico.
“il Gallo” sarà nuovo nella veste ma antico nel cuore: darà sempre voce a tutti, prediligendo, come racconta la sua storia, chi di voce non ne ha.

Restando fedele al ruolo di garante della verità e di strumento della comunicazione per la crescita di tutto il Salento, guarderà al futuro con coraggio, mantenendo sempre fede al valore etico, sociale ed educativo di una informazione di qualità e mai sottomessa.

Grazie ancora a tutti coloro che, da 23 anni, continuano a seguirci con affetto. Grazie agli inserzionisti che hanno creduto e credono in noi, perché consapevoli o no, sono l’unica fonte di finanziamento della nostra testata che mai ha usufruito di alcun finanziamento pubblico o istituzionale e, forse, anche per questo, continua ad essere libera.

Per davvero.

Continua a Leggere

Lecce

UniSalento: per il Rettore si va al ballottaggio

Al terzo turno di voto per il rettorato 2019-2025 nessuno dei candidati raggiunge la soglia richiesta: sarà sfida Pollice-Campiti lunedì prossimo

Pubblicato

il

All’Università del Salento si è svolto oggi, 12 luglio 2019, il terzo turno di voto per le elezioni del Rettore per il sessennio 2019/2025.

Ha votato il 73,37% degli aventi diritto, e in particolare: 134 (su 210) studenti (63,81%), 395 (su 546) componenti del personale tecnico-amministrativo e dei collaboratori ed esperti linguistici (72,34%) e 471 (su 607) docenti e ricercatori (77,59%), per un totale di voti espressi di 1.001.

All’esito dello scrutinio, i voti espressi (tenendo conto del voto pesato, sulla base di quanto stabilito dallo Statuto) sono stati i seguenti:

  • professor Luigi De Bellis: 5,112
  • professor Giuseppe Grassi: 7,336
  • professor Michele Campiti: 300,329
  • professor Fabio Pollice: 354,579

Le schede bianche sono state 16, le schede nulle 4.

Neppure nel terzo turno è stata raggiunta la maggioranza richiesta, si procederà quindi al ballottaggio tra i due candidati che, in quest’ultima votazione, hanno ottenuto il maggior numero di voti, e cioè i professori Michele Campiti e Fabio Pollice. Il ballottaggio è fissato per lunedì 15 luglio: le operazioni di voto si svolgeranno dalle ore 10 alle ore 17 presso il Centro congressi del complesso Ecotekne.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus