Da 38 anni la sagra dell’anguria tiene!

Era il 1980 quando un gruppo di amici del Centro Turistico Giovanile “Gruppo d’Impegno Sociale” di Botrugno decisero di organizzare una sagra che celebrasse il frutto dell’estate dell’agricoltura salentina. Trentotto anni dopo, nulla o quasi è cambiato.
Ma il rischio pare ci sia stato e a lungo in paese tanti hanno nutrito il dubbio che questa tradizione quasi quarantennale dovesse interrompersi bruscamente. Invece no. Come hanno scritto con un pizzico di goliardia sulla loro pagina ufficiale i ragazzi del CTG, “Si fa, si fa… Per il nostro piacere e per quello degli amici che come ogni anno ci verranno a trovare e che, altrimenti, il 17 agosto… non saprebbero dove andare”.
Piazza Indipendenza con il suo bellissimo Palazzo Marchesale faranno da cornice alla 38.ma edizione della Sagra dell’Anguria, una delle più frequentate dalle famiglie in cerca di una serata di sano svago, divertimento e cibo genuino.
Salentini e turisti potranno assaggiare i piatti tipici della cucina salentina preparati dalle sapienti mani delle donne del paese e terminare la cena con una gustosissima e gratuita fetta di anguria. Venerdì 17, dunque, in barba alla scaramanzia, una serata da gustare tra musica, canti, balli, mostre, gastronomia tipica e anguria gratis. Imperdibile la gara tra mangiatori di angurie.

Tags:


Commenti

commenti