Connect with us

News & Salento

Nardò: Azione Giovani bacchetta il Sindaco

Rimarchiamo l’innaturale accordo tra i Consiglieri eletti col centrodestra e il sindaco di centrosinistra, Antonio Vaglio, con particolare riferimento alla questione “Io Sud”

Pubblicato

il

Con un comunicato Azione Giovani di Nardò tuona: “Giuseppe Fracella la smetta di firmarsi come “AN”. Il Ragionier Fracella, infatti, dopo esser stato eletto nelle file di AN in una lista che ha preso “da destra” oltre 1700 voti, oggi si appresta ad una fuga ingloriosa con Antonio Vaglio, nelle terre “sicure” della maggioranza! Una situazione che, stando a quanto descritto dalla stampa e mai smentito, riporta alla mente la canzone della Badoglieide*! Sarebbero state meglio le dimissioni, Ragionier Fracella! Non perché Lei abbia mai rappresentato, nelle rare presenze a Palazzo, il gruppo di Azione Giovani – e ciò sia chiaro – ma per rispetto al popolo della destra di Nardò!”. E aggiunge: “E sarebbe meglio che Antonio Vaglio si decidesse: liberi Nardò da questa Amministrazione sperperona, incapace di creare sviluppo e  perfino di gestire l’esistente. Che senso ha cercare di mettere una toppa con il movimento IoSud o con altre formazioni piegate alla sua causa, sig. Sindaco dimissionario? Cosa cambia per Nardò con l’approdo in maggioranza di Fracella – Io Sud? Crede, forse, sign. Sindaco dimissionario, che offrendo al Ragioniere il ruolo di Presidente del Consiglio, definito istituzionale ma notoriamente appannaggio della maggioranza, la città avrà dei vantaggi? L’unico vantaggio sarà per il centrosinistra, che otterrà i voti di Giuseppe Fracella, con buona pace degli elettori di destra….  e di sinistra”.

News & Salento

Salto nel vuoto: muore giovane mamma a Galatina

Fatale caduta dal balcone della propria abitazione: dopo le prime indagini si propende per l’ipotesi del suicidio

Pubblicato

il

Shock a Galatina per il decesso di una donna precipitata dal balcone di casa.

Nelle scorse ore una 48enne ha perso la vita dopo un salto nel vuoto. Vani i tentativi di rianimazione del 118 accorso sul posto. Difficile anche la ricostruzione dell’accaduto per le forze dell’ordine, tuttora al lavoro in questo senso.

Prende forma però sempre di più l’ipotesi del suicidio. La donna è stata trasportata d’urgenza in ospedale, ma per lei non c’è stato nulla da fare. Lascia marito e due figli.

Continua a Leggere

News & Salento

Malore in riva al mare: paura per turista

Sirene spiegate a Porto Miggiano: necessario un doppio intervento, di 115 e 118, per salvare un bagnante

Pubblicato

il

Pomeriggio movimentato in riva al mare a Santa Cesarea Terme.

Nella gettonata località di Porto Miggiano un turista è stato colto da un malore nelle acque in prossimità dell’imboccatura del porticciolo.

Attorno alle 17e30 i presenti hanno immediatamente richiesto l’intervento di una ambulanza, accorsa sul posto col sostegno del 115. Per recuperare il malcapitato è stato infatti necessario l’intervento dei vigili del fuoco, giunti dal Distaccamento di Tricase. Questi, hanno poi consegnato l’uomo ai sanitari del 118 che hanno ultimato le procedure di soccorso e scongiurato il peggio.

Fortunatamente il pronto intervento dei soccorritori ha riportato in breve la situazione alla normalità.

Continua a Leggere

News & Salento

Estorce denaro alla madre e morde carabiniere

Dopo aver aggredito la mamma 63enne, un 27enne di Corsano si oppone ad un carabiniere azzannandolo: arrestato

Pubblicato

il

Si avventa contro la madre prima e contro un carabiniere poi: finisce in manette un 27enne di Corsano, Giacomo Augusto Spinola.

Il ragazzo aveva aggredito più volte la madre 63enne, rea di non avergli consegnato del denaro contante. Più volte il giovane aveva provato (ed era spesso anche riuscito) a spillarle dei soldi, finendo in più occasioni per aggredirla fisicamente e costringendo la donna a rivolgersi al pronto soccorso.

La triste vicenda si è conclusa con un tutt’altro che tranquillo intervento dei carabinieri. Alla vista degli uomini dell’Arma infatti Spinola non si è contenuto, balzando anzi addosso ad un militare e mordendolo ad un avambraccio.

Per il carabiniere nessuna conseguenza grave, se non la necessità di qualche medicazione. Per il 27enne invece è scattato l’arresto in flagranza di reato.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus